Dal Rione Sanità il memorial di solidarietà per i bimbi del Gaslini

Una gara di solidarietà per venti bambini affetti da gravi patologie della Terra dei fuochi, ricoverati al Gaslini di Genova. Questo l’obiettivo del primo memorial Anna Oppolo, che si è svolto sul campo delle Fontanelle al Rione Sanità ed ha visto una grande partecipazione di cittadini e associazioni. «Oltre a coltivare il ricordo di questa figlia della nostra terra strappata troppo presto alla vita – si legge in una nota – gli organizzatori hanno deciso di promuovere una raccolta di giocattoli da inviare ai bambini della Terra dei fuochi ricoverati al reparto oncologia dell’ospedale Gaslini di Genova». Così ad un anno dalla scomparsa dell’adolescente dei Quartieri Spagnoli, morta a causa di una malattia rara, i genitori della ragazza, insieme alla cittadinanza attiva del Rione Sanità, hanno organizzato il primo memorial in una giornata all’insegna di sport e solidarietà. Presso il campetto pubblico di via Fontanelle si è svolta la manifestazione sportiva che ha coinvolto i ragazzi in diverse discipline sportive. L’evento solidale servirà a raccogliere materiale (giocattoli, indumenti intimi, salviettine imbevute e altro) da donare al nosocomio genovese. La scelta di donare tutto all’ospedale pediatrico del capoluogo ligure nasce dal fatto che, ad oggi, ci sono circa venti bimbi campani in cura lì. «Un modo per aiutare questi piccoli guerrieri nella loro lotta quotidiana contro malattie che fanno paura agli adulti, figuriamoci ai bambini».

di Giuliana Covella