Tumori, un caso su tre dalla Terra dei fuochi. E aumentano i sopravvissuti

NAPOLI — Ben 175 pazienti su 500 malati di tumore al polmone proviene dalla Terra dei Fuochi. Dati allarmanti, purtroppo non del tutto inattesi, quelli che arrivano dall’Istituto per i tumori di Napoli, Pascale. Stando ad uno studio che verrà presentato oggi, in Campania il numero delle persone colpite da neoplasia al polmone sta aumentando e, cosa ancora più allarmante, addirittura il 35 per cento (su un campione di 500 pazienti operati al Pascale) proviene dalla Terra dei Fuochi. Un numero altissimo che indirettamente da la misura del problema dello sversamento di rifiuti tossici in molte campagne e strade dell’hinterland, rifiuti che vengono sistematicamente…continua a leggere l’articolo su corrieredelmezzogiorno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *