GenerAzioni Sane, così a Cardito si pensa ai giovani

 

NAPOLI – L’occhio vigile del Comune di Cardito questa volta punta ai giovani. Ne è testimonianza il recente progetto GenerAzioni Sane, promosso dall’associazione “Nuova Solidarietà” di Cardito: partirà il 7 febbraio e vedrà impegnati 27 giovani selezionati a seguito di un bando indetto dal Ministero della Solidarietà Sociale.

L’iniziativa punta a promuovere il benessere dei cittadini attraverso l’informazione e la sensibilizzazione ad una corretta alimentazione e all’esercizio dell’attività fisica. I ragazzi NEET (Not (engaged) in Education, Employment or Training), ovvero coloro che sono stati scelti per partecipare al progetto, hanno un’età compresa tra i 18 e i  29 anni e fanno parte dei giovani residenti a Cardito o nei paesi limitrofi, in possesso di una licenza media e che versano in un’attuale situazione di inoccupazione o disoccupazione.

Al termine del percorso di formazione gli stessi riceveranno un attestato, che servirà loro per testimoniare l’impegno profuso nell’iniziativa ed a rafforzare la loro formazione curriculare. Il corso viene diviso in 60 ore, comprendenti dapprima un percorso formativo che si svolgerà nella Sala Convegni del Palazzo Mastrilli, per fornire teoricamente le regole basilari di una corretta alimentazione e dell’importanza di una sana pratica sportiva quotidiana. Dopodiché proseguirà nei mesi di Aprile e Maggio presso il Parco Taglia di Cardito con attività pratiche sul territorio, offerte gratuitamente ai partecipanti.

Un’occasione per proporre nuove opportunità di coinvolgimento, apprendimento e prospettive lavorative nei confronti dei giovani e per animare la Villa Comunale di Cardito, attraverso la partecipazione anche di anziani e famiglie alle attività caratterizzanti il progetto. Il percorso formativo è stato realizzato grazie al progetto Gas (Genera Azioni Sane) promosso dall’Associazione Nuova Solidarietà (presieduta da Giovanni Varracchio), dal Comune di Cardito e dall’Associazione Pro Ability ed è stato finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’Ambito della legge quadro sul volontariato 266/91. L’iniziativa nasce da una precisa volontà dell’amministrazione Cirillo ed in particolare dell’assessore al ramo, Raffaella Dolente, di aiutare i giovani nella crescita personale attraverso azioni mirate ad un sano sviluppo psicofisico e alla valorizzazione del territorio per evitare un loro allontanamento.

Sovente i ragazzi risultano sfiduciati dalle istituzioni locali e tendono a cercare di trovare nuove opportunità lavorative fuori dal contesto in cui vivono. Compito dell’ente Comune, in questo contesto, è quello di evitare distacchi o perdite delle giovani generazioni e favorirne l’inserimento nel tessuto socio-occupazionale dei nostri territori. Inoltre, l’Associazione Nuova Solidarietà si è recentemente impegnata in una simile iniziativa a favore degli anziani gestendo, insieme al Comune di Cardito, un Centro Sociale Diurno Anziani presso l’Istituto Comprensivo Statale “M. Polo” di via Pietro Donadio di Cardito. Gli obiettivi sono stati gli stessi che hanno spinto ad intervenire per i giovani: impegnare gli anziani in attività di carattere culturale, sociale e ricreativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *