Passione Kayak: per valorizzare il patrimonio naturale della Gaiola

lu barca_44NAPOLI – Torna per il secondo anno consecutivo l’incontro estivo degli amanti del mare per festeggiare le attività a sostegno della tutela delle coste e delle acque di Napoli: è il raduno Kayak di Napoli, lanciato dal C.S.I Gaiola Onlus (Centro Studi Interdisciplinari Gaiola), ente impegnato da anni a proteggere e valorizzare il patrimonio naturale, storico e culturale dell’Area Marina Protetta del Parco Archeologico, in collaborazione con l’associazione Napoli Kayak e la Federazione Italiana Canoa Kayak e il supporto della Capitaneria di Porto Napoli e la Protezione Civile.

La stagione estiva coincide purtroppo con il periodo in cui il mare e le coste sono maggiormente soggette all’impatto antropico, per prevenire tale problematica il C.S.I ha lanciato l’anno scorso, d’intesa con la Soprintendenza Archeologica di Napoli e Pompei (Ente Gestore dell’AMP di Gaiola) e con il Patrocinio morale del Comune di Napoli, il progetto “Pagaiando PER il Parco”, per coinvolgere volontari in Kayak nell’attività di sensibilizzazione, controllo e tutela dell’AMP Parco Sommerso di Gaiola durante la stagione primaverile-estiva, e promuovere l’idea della canoa, non solo come mezzo per riscoprire il rapporto con il mare ma anche come strumento per difenderlo attivamente. Sono ormai tantissimi i volontari in Kayak che quotidianamente escono in mare per sensibilizzare i fruitori delle nostre acque ad avere comportamenti sostenibili: in un anno si sono registrati sensibili miglioramenti dell’ambiente marino della zona interessata grazie al lavoro dei volontari, nuove popolazioni di pesci sono tornate ad abitare

fotoreportage di Luciana Latte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *