Progetto educazione al rispetto delle differenze di genere

csvbarBARI – Di continuo si sente parlare di violenza contro le donne e di femminicidio. A questi, però, si aggiungono i suicidi di giovanissimi gay, disperati perchè non riescono a vivere una vita “normale”, alla luce del sole. Una vera e propria emergenza sociale, un fenomeno che va analizzato con attenzione e competenza.

PIU’ TOLLERANZA – Questo, il compito dell’A.GE.D.O , Associazione di Genitori Di Omosessuali sezione di Santeramo in Colle, in accordo con 400  studenti e docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio, che hanno aderito al progetto “Educazione al rispetto delle differenze di genere e tra i generi”. Il primo di tre cicli di incontri si terrà domani presso l’I.T.C. Pietro Sette alle ore 10.00, in cui saranno presentati i risultati dell’indagine conoscitiva sul territorio sul tema “La violenza contro le donne-il femminicidio-il bullismo”. Imparare ad accettare e rispettare l’altro di sesso diverso. Questi gli scopi del progetto A.G.E.D.O. Alla base di questi comportamenti “anomali” , vi è  l’insicurezza e una scarsa capacità di comunicazione e di sapersi rapportare all’altro in un confronto razionale e civile. La progettualità da costruire dovrà avere la finalità di supportare sia le vittime della discriminazione che gli autori della discriminazione, vittime di idee sbagliate essi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *