Legambiente premia Cuomo

BARI. Un riconoscimento a un sindaco della Campania: al Teatro Petruzzelli di Bari il primo cittadino di Portici, Vincenzo Cuomo, che è anche coordinatore regionale dell’Anci, ha ricevuto il premio “Ambientalista dell’anno 2011”, assegnato dal giornale di Legambiente “La Nuova Ecologia”.

La quinta edizione del Premio, è dedicata alla memoria di Luisa Minazzi, attivista scomparsa nel 2010: Cuomo ha battuto la concorrenza di altri sette candidati, tutte personalità del mondo dell’impresa, delle istituzioni e dell’associazionismo impegnate attivamente nella salvaguardia dell’ambiente.

«Questo premio – commenta Cuomo – è un riconoscimento per tutti i cittadini campani che quotidianamente fanno la raccolta differenziata ed in particolare per i cittadini di Portici, che in questi anni con dedizione e amore per la propria città hanno raggiunto straordinari risultati: raccolta differenziata, mare balneabile dopo decine 40 anni, una ritrovata identità cittadina. A loro va il mio ringraziamento nella convinzione che un lavoro comune ci consentirà di raggiungere ancora importanti traguardi rafforzando il nostro orgoglio di comunità così sensibile e attenta al rispetto dell’ambiente».

LA GRADUATORIA – La classifica finale è stata stilata in base ai voti popolari giunti alla redazione de “La Nuova Ecologia” attraverso internet, fax e lettere: sono stati centinaia coloro i quali hanno espresso la loro preferenza tra gli otto finalisti selezionati dalla giuria tecnica presieduta da Alberto Fiorillo, portavoce nazionale di Legambiente, e composta da Tessa Gelisio (conduttrice tv di programmi sull’ambiente), Toni Mira (giornalista del quotidiano Avvenire), Giuseppe Onufrio (direttore esecutivo di Greenpeace), Filippo Solibello (conduttore di Caterpillar, Radiodue), Vittorio Cogliati Dezza (presidente di Legambiente), Marco Fratoddi (direttore di Nuova Ecologia).

I candidati al titolo di quest’anno, insieme al sindaco di Portici Cuomo, erano Jacopo Fo, scrittore, attore, fumettista e regista; Enrico Cappanera, ecoimprenditore; Enrico Ceruti, avvocato difensore delle cause degli ambientalisti; Cristina Gabetti, giornalista paladina dell’antispreco; Elio Riccarand, militante ecologista; Margherita Fina, attivista ecologista; le Mamme Vulcaniche di Terzigno.

Le schede della giuria popolare contenevano anche le motivazioni della scelta tra i finalisti: a quanto si apprende, i cittadini che hanno votato per Vincenzo Cuomo hanno espresso, nella stragrande maggioranza dei casi, il loro apprezzamento per la percentuale record di raccolta differenziata a Portici, città di 60.000 abitanti, dove la quota di differenziata è stabilmente oltre il 65%; la città, al confine con Napoli, non ha inoltre mai sofferto dell’emergenza rifiuti grazie all’impegno dell’amministrazione comunale.

di Simona Nocera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *