MESSAGGI CHIAVE DELL’APPELLO DEL SEGRETARIO GENERALE ANTONIO GUTERRES

L’appello ad agire per i diritti umani, lanciato dal Segretario Generale un anno fa, costituisce la sua visione per un approccio che faccia dei diritti umani un fondamento per il nostro futuro post-COVID.
 

  • I diritti umani sono alla base dell’azione dell’intero sistema delle Nazioni Unite e devono permeare ogni singolo ambito dell’attivita’ dell’Organizzazione – sul terreno cosi’ come ai livelli regionale e centrale. Sostenere i diritti umani e’ essenziale per affrontare cause e impatti di tutte le crisi complesse, e per edificare societa’ sostenibili e pacifiche con uguali opportunita’ e rispetto per diritti e liberta’ di tutti.
  • Concentrandosi su sette aree tematiche, l’Appello riconosce il ruolo centrale dei diritti umani per conseguire uno sviluppo sostenibile;,proteggere tutti indistintamente; affrontare la disuguaglianza di genere una volta per tutte; garantire a tutti un solido spazio civico; creare un ambiente sano per le generazioni future; assicurare un mondo digitale sicuro e, infine, coalizzare tutti in vista di questi risultati.
  • C’e’ bisogno di una rinnovata determinazione concertata e globale per garantire la tutela dei dioritti umani di tutti, dovunque e in qualunque situazione. Il sistema delle Nazioni Unite, gli Stati membri, la societa’ civile, il settore privato e altri attori cruciali devono unire le proprie forze per tradurre in atto i precetti in materia di diritti umani dello Statuto ONU e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
  • Occorre tutelare i diritti umani nello spazio digitale: i diritti umai esistono in rete e al di fuori di essa.. L’Appello ad agire guida l’azione di Nazioni Unite, governi e settore privato per garantire la tutela dei diritti umani nel nostro mondo digitalizzato.
     
  • L’Appello invoca le prerogative delle donne e i loro uguali diritti. Cio’ implica lo smantellamento di tutte le forme di discriminazione e disuguaglianze sistemiche – legali, politiche, economiche, sociali o culturali.
  • Misure repressive che restringano spazio civico e liberta’ di stampa danneggiano tutti, minacciando il diritto del pubblico a prendere parte alla determinazione delle migliori politiche possibili. L’Appello all’azione sostiene governi e societa’ civile per ampliare e proteggere lo spazio civico e le liberta’ pubbliche e rafforzare la partecipazione della societa’ civile nei processi nazionali e delle Nazioni Unite.
  • La crisi climatica e’ la maggiore minaccia ai diritti umani che il mondo abbia mai fronteggiato. L’Appello esalta l’azione dei difensori dei diritti dell’ambiente e dei giovani nella loro lotta per un ambiente sano, come diritto fondamentale e non in quanto semplice opzione.L’APPELLO AD AGIRE IN TEMPI DI COVID-19:
  • In un contesto di diritti economici, sociali, culturali, civili e politici stravolti dalla pandemia del COVID-19, l’Appello ad agire rappresenta un potente ed appropriato strumento per ogni politico.La pandemia evidenzia quanto l’Appello sia urgente e appropriato, confermando che solo lavorando insieme, attraverso un multilateralismo potenziato che metta i diritti umani al centro, possiamo sconfiggere il virus e il suo impatto socio-economico.
  • Il COVID-19 ha toccato in maniera profonda l’intero spettro dei diritti umani – dal diritto alla vita, a modelli adeguati di esistenza, sicurezza sociale, lavoro e educazione, alla tutela dalla violenza di genere. La pandemia ha esasperato disuguaglianze, povertà, discriminazione e causato altre fratture, con un impatto sproporzionato a danno dei piuà marginalizzati In alcuni casi,misure governative sono state utilizzate per perseguire obiettivi politici. La crisi sanitaria globale e’ essa stessa una crisi di diritti umani.
  • La pandemia costa all’economia globale 375 miliardi di dollari al mese – molto piu’ di quanto costerebbe costruire societa’ resilienti che abbianmo al proprio centro i diritti umani.
  • Il profondo sconvolgimento socio-economico, spesso affiancato da discorsi di istigazione all’odio e disinformazione, alimenta ulteriormente discriminazione, polarizzazione socialee disuguaglianze – fertilizzanti di violenza e conflitti.
  • La pandemia rappresenta un segnale di allarme globale che la tutela dei diritti umani non e’ solamente la cosa giusta da fare ma anche quella piu’ intelligente
  • L’Appello all’azione ci assistera’ nella costruzione di un nuovo contratto sociale fondato su diritti umani e uguali opportunitaà per tutti. Con solidarietà e cooperazione globale,possiamo garantire che politiche basate sui diritti umani diano migliori risultati per tutti e ci avvicinino al conseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
  • Allo stesso modo, l’Agenda Comune costituira’ un’ulteriore opportunita’ per consolidare la centralita’ dei diritti umani per il progresso del multilateralismo e afffrontare le crisi odierne di governance e tutela.