Greenpeace, la Russia e la good news che non arriva

Sono ormai trascorse più di diciotto ore da quando Greenpeace ha lanciato l’allarme sulla questione dell’ “Artic Sunrise”. L’imbarcazione di proprietà dell’organizzazione ambientalista navigava in acque internazionali nel Mare di Barents, quando è stata “abbordata” dai guardiacoste della marina Russa. Stando alla versione di…CONTINUA A LEGGERE SU CORRIERE.IT 

Lascia un commento