A tavola con l’oncologo Gridelli: ecco la cucina “salvavita” in un libro

NAPOLI – Come mangiare in modo equilibrato e salutare per prevenire il cancro a tavola. Questo il consiglio contenuto nel libro “La cucina salvavita” dell’oncologo e cultore gastronomico Cesare Gridelli, scritto a quattro mani con la giornalista esperta in enogastronomia Santa Di Salvo. Il volume, edito da Gribaudo, arriva dopo il successo di “In cucina contro il cancro. Cento ricette per aiutare a contrastarlo” (Il Pensiero Scientifico Editore), scritto dallo stesso Gridelli e pubblicato nel marzo 2014. Direttore dell’Unità Operativa di Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino e Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Toracica, Cesare Gridelli è stato riconosciuto come il primo oncologo al mondo per il trattamento del tumore al polmone ed è coinvolto nella sperimentazione clinica di nuovi farmaci a bersaglio molecolare e immunoterapici. Un secondo volume capace di offrire gli strumenti necessari per prevenire e lavorare sulla sana alimentazione.  È dal binomio camice bianco-grembiule da chef che nasce questo nuovo libro di Gridelli, un libro di ricette salvavita, un viaggio dal prodotto alla ricetta, con particolare attenzione alla qualità delle materie prime, per dimostrare che si può mangiare con gusto e, soprattutto, senza danneggiare la propria salute. Dalla cipolla alla curcuma: in ogni ricetta saranno indicate le sostanze contenute negli ingredienti ritenuti interessanti per la loro attività antiossidante e antitumorale. «La percentuale delle malattie originate da un’alimentazione squilibrata – spiega Gridelli – oscilla tra il 50 e il 70%. Siamo quello che mangiamo, però mettiamoci l’animo in pace: l’alimento ideale non esiste. Esistono stili alimentari corretti, cotture non nocive, sostanze potenzialmente protettive che aiutano e sostengono la prevenzione».

di Stefania Melucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *