“Arrivano i nonni”, per un volontariato over 54

anziani_donna_sostegno-MILANO – Realizzare un modello di partnership profit-nonprofit in cui i protagonisti siano coinvolti alla pari, in una logica di coprogettazione e valutazione trasparente dei benefici sociali generati.

Questo l’obiettivo alla base della partnership che Terna e Arci Milano hanno formalizzato e presentato per la realizzazione del progetto “Arrivano i nonni”. L’iniziativa, pensata per valorizzare il volontariato degli over 54 che operano a Milano e provincia a favore dei più piccoli, verrà sviluppata nel 2014 con il supporto di Fondazione Sodalitas e la supervisione scientifica di SDA Bocconi School of Management come esperienza pilota per misurare e valutare i benefici sociali generati dal progetto, testando una metodologia di valutazione replicabile. Ogni mese a Milano 94.722 over 54 – circa il 25% del totale di questa fascia di popolazione – svolgono una media di 32 ore di attività di volontariato e aiuto informale sul territorio, mettendo a disposizione della collettività le proprie esperienze e competenze. Il progetto “Arrivano i nonni”, che Arci Milano realizza dal 2009, si configura come un sistema relazionale tra i talenti del passato (i nonni) e i talenti del futuro (i bambini delle scuole d’infanzia). Nel solo 2013 il progetto ha visto coinvolti quasi 20 scuole d’infanzia della città di Milano e oltre 2000 bambini e le loro famiglie in 20 laboratori di Talenti con il coinvolgimento diretto dei nonni volontari. Si tratta di un patrimonio che verrà arricchito nel corso del 2014 e che si basa sullo scambio e la contaminazione, favorendo il dialogo intergenerazionale e la coesione sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *