Aids: ecco “Angels in America”, miniserie di Mike Nichols

aids2FIRENZE – In occasione della giornata  mondiale per la lotta all’ Aids (1° dicembre), Florence Queer Festival e Spazio Alfieri hanno organizzato “una maratona cinematografica” con la proiezione di Angels in America, miniserie di Mike Nichols. L’evento si terrà domani presso lo Spazio Alfieri dalle ore 23.  Al Pacino, Meryl Streep, Emma Thompson sono questi i protagonisti di una delle produzioni televisive più importanti dell’ultimo decennio,che tratta di una tematica molto delicata, l’aids per l’appunto. In sei episodi, infatti,  si raccontano le vite distrutte da questa malattia nell’America di Ronald Reagan.

LA STORIA – Ambientato a New York nel 1985, Angels in America  racconta le vicende di avvocati, scrittori, coppie etero e gay che si confrontano su fede e politica, amore e sessualità, mentre il flagello aids si sta diffondendo rapidamente. La serie? Trae la sua ispirazione dalla pièce teatrale di Tony Kushner (Premio Pulitzer), e ritrae un’America ipocrita e reazionaria e un gruppo di persone che si trova costretto a fare i conti con l’aids: c’è Prior Walter (Justin Kirk) che inizia a notare i lividi della malattia sul suo corpo;  l’avvocato mormone Joe Pitt (Patrick Wilson) che per celare la propria omosessualità, trascura la moglie (Mary Louise Parker) in cura con farmaci antidepressivi; c’è il politico Roy Chon (Al Pacino), che si continua a negare la malattia pur di non rivelare le sue tendenze sessuali; c’è Hannah Pitt (Meryl Streep), madre di Joe e anello di congiunzione tra le umanità che popolano l’America. Tra i set del film anche Villa Adriana a Tivoli.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *