NET-Age, progetto europeo di assistenza agli anziani

anziani_donna_sostegno-ANCONA –  È partito nei giorni scorsi a Spalato il progetto europeo NET-Age che punta a elaborare nuove strategie di collaborazione nel campo dell’assistenza agli anziani. Le Marche sono la settima regione italiana per indice di invecchiamento: circa 1 marchigiano su 4 ha un’età pari o superiore a 65 anni, ci sono 172 anziani ogni 100 bambini e ragazzi fino a 14 anni e 35 anziani ogni 100 persone in età attiva (15-64 anni).

«In una realtà come questa il ruolo del volontariato deve diventare sempre più centrale ed è in questo scenario che si inserisce il progetto NET-Age che mira ad individuare nuove strategie di collaborazione tra enti pubblici e il volontariato organizzato per valorizzare la presenza di quest’ultimo nei servizi di assistenza domiciliare e all’interno delle residenze protette per anziani, mediante attività di animazione e gestione del tempo libero, al fine di qualificare il livello assistenziale accanto a quello più propriamente sanitario», ha affermato l’assessore regionale al Volontariato, Almerino Mezzolani.
Il progetto vedrà collaborare fianco a fianco la regione Marche, a cui è stato assegnato un budget di circa 300mila euro, e le organizzazione di volontariato tra cui il Centro di Servizio per il Volontariato (CSV), a cui sono stati assegnati circa 150mila euro, per sviluppare nuove strategie per assistere gli anziani. I fondi assegnati provengono completamente dall’Unione Europea e dallo Stato.
Net-Age avrà una notevole visibilità, non solo a livello locale, ma anche a livello europeo grazie al sostegno del Centro Europeo del Volontariato (CEV) che collabora con più di 100 centri e agenzie di volontariato.
IL PROGRAMMA. Il progetto, che durerà 32 mesi, prevede 5 meeting di progetto, 3 sessioni di formazione per politici, volontari e membri delle organizzazioni di volontariato, 3 round di mobilità aperti a dipendenti pubblici e operatori delle associazioni di volontariato per lo scambio di buone prassi e competenze. Inoltre, saranno organizzati, per ogni area, 4 seminari sugli esiti del progetto e una conferenza con i politici dove verrà presentato un Libro bianco in cui saranno racchiusi i principali risultati di NET-Age.

di Norma Gaetani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *