CReAte, ecco il dibattito dinamico

TERNI. Accanto ai laboratori “A voce libera: etnovocalità ed altre cantate” curati da Anna Maria Civico, in corso nella sala Laura de La Siviera di via Carrara, la seconda parte del progetto CReAte (creatività reti aggregazione Terni) propone un originale convegno.Si tratta di un incontro dibattito dinamico, che si svolgerà domani  a partire dalle 17, nella sala Polivalente del Cesvol di Terni .Tante le voci e le associazioni presenti. Si comincerà alle 17 con “Voci dal mondo…. Il canto che avvicina… Una storia di convivenza nel quartiere di via Piave a Mestre Venezia” a cura di Giuseppina Casarin cantante, ricercatrice, animatrice del laboratorio Voci dal Mondo, e Roberta Zanovello Educatrice del Servizio Etam – Politiche Sociali del comune di Venezia. A seguire si parlerà del “Rapporto lingua-cultura nella mediazione linguistica interculturale” col contributo di Lakrad El Hassania- Perito, Consulente tecnico nell’ambito dell’interpretariato- Associazione Arkan InterculturaGina Dumitriu, dell’associazione Fiore Blù, si occuperà del tema “Educare bi/trilingue, la nuova sfida della scuola e della società italiana. Studio di un caso: corso di lingua, cultura e civiltà romena in Italia dal 2007 al 2012”. Seguirà “Narrazioni plurali. Il racconto di sé ed i vissuti psicologici dei minori immigrati” a cura di Nancy Annunziata Rizzo, Psicologa Psicoterapeuta Cipss. Ultimo appuntamento con “Cantare in trasparenza. Multivocalità della creazione contemporanea” a cura di Anna Maria Civico attrice, cantante, ricercatrice indipendente, autrice. Le conclusioni della serata saranno affidate a Valeria Cerasoli, presidente del Cesvol della provincia di Terni e Simone Guerra, assessore alla cultura e alle politiche giovanili del comune di Terni. La particolarità della conferenza dinamica è che tutti i presenti saranno coinvolti in un’esperienza corale di vocalità guidata.CReATe è un progetto del Comune di Terni, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani, e dal Cesvol di Terni, che ha l’obiettivo di stimolare la creatività tra i giovani dai 15 ai 34 anni attraverso azioni mirate e attuate grazie al coinvolgimento di altri soggetti e di altri Comuni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *