Il Garante dei disabili: “Sanità: budget di spesa in estate esauriti, ma la sofferenza delle persone con disabilità non scompare”

Il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, l’avv. Paolo Colombo, in merito alla paventata ipotesi che già in estate con leggere differenziazioni tra settori e territori, si erano esauriti i budget di spesa per le prestazioni specialistiche (analisi cliniche e TAC) esprime tutta la sua amarezza e sconcerto.

“La sofferenza delle persone con disabilità – dichiara il Garante – non si esaurisce a giugno, ma permane tale in ogni momento e in ogni giorno della vita. Non è accettabile in un paese civile che il diritto alla salute sia sottoposto a dei tetti di spesa e che vengano sospese le cure e i trattamenti in un momento così difficile come quello attuale dovuto alla pandemia per il Covid19, in cui si è lontani ad assicurare i livelli essenziali di assistenza.”

“Occorre assolutamente garantire delle risorse aggiuntive – conclude l’avv. Colombo – programmare in modo adeguato il fabbisogno e prorogare i piani di recupero delle liste di attesa.”