Il Garante dei disabili: “Le iniziative per la giornata internazionale della disabilità, ma le persone disabili lo sono tutti i giorni dell’anno e non solo il 3 dicembre”

Il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, l’avv. Paolo Colombo, rende note le iniziative intraprese in occasione della giornata internazionale della disabilità del 3 dicembre p.v.
“Quest’anno – dichiara l’avv. Colombo – la Giornata internazionale delle persone con disabilità sarà commemorata per tutta la settimana dal 30 novembre al 4 dicembre in concomitanza con la 13esima sessione della Conferenza degli Stati parti della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità.”
“Il tema di quest’anno è: “Building Back Better: toward a disability -inclusive, accessible and sustainable post COVID-19 World (Ricostruire meglio: verso un mondo post COVID-19 inclusivo della disabilità, accessibile e sostenibile).”
“La “Giornata Internazionale delle persone con disabilità” è stata proclamata nel 1981 – continua il Garante – per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità e per sostenere la piena inclusione, per garantire le effettive opportunità per ogni persona disabile di partecipazione alla vita politica, sociale, economica e culturale contro ogni forma di discriminazione e violenza. La giornata rappresenta un appuntamento importante per le famiglie, i docenti, gli operatori e i professionisti che ogni giorno fanno dell’inclusione la loro missione sociale.”
“La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ulteriormente promosso i diritti e il benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.”
“La Convenzione invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare tutti quegli ostacoli che limitano il rispetto di questi diritti imprescindibili.”
“L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile – prosegue l’avv. Colombo – afferma la necessità che “nessuno sia lasciato indietro” e definisce, tra i suoi obiettivi, l’Obiettivo 4. Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti.”
“L’integrazione delle persone con disabilità permette la realizzazione di uno “sviluppo inclusivo e sostenibile”, in grado di promuovere, come afferma l’Agenda 2030 “una società resiliente per tutti attraverso l’eliminazione della disparità di genere, il potenziamento dei servizi educativi e sanitari e, in definitiva, l’inclusione sociale di ogni cittadino”.
“Questa immagine di società inclusiva si costruisce a partire dalla scuola: comunità educante che crea i presupposti per l’affermazione della piena dignità per tutti e che fa della cultura il luogo in cui tutte le persone possano incontrarsi e soprattutto riconoscersi.”
“A tale riguardo l’Ufficio del Garante delle persone con disabilità della Regione Campania, in occasione della “Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità”, invita a promuovere delle attività che favoriscano la consapevolezza dei temi presso la comunità, quali: proiezione di film tematici, lettura di brani, attività di circle time e produzione di elaborati. L’invito è volto a instaurare una riflessione seguita poi da una discussione sul tema.
Inoltre, l’Ufficio del Garante dei disabili ha emanato un bando “Raccontami la disabilità” (disponibile sul sito ufficiale del Garante www.cr.campania.it/garante-disabili), proprio per sensibilizzare la riflessione e la consapevolezza in merito.”
“La giornata della disabilità è il 3 dicembre – conclude il Garante – ma per le persone con disabilità ogni giorno è una giornata da vivere in condizione di disabilità e dunque, non serve celebrare una volta l’anno ma occorre ogni giorno rispettare chi vive in questa condizione”.