“Scuola strumento unico di crescita”. Il premier Conte e la ministra Azzolina visitano l’istituto vandalizzato

Una visita ufficiale per far sentire la presenza dello Stato. È così il premier Giuseppe Conte insieme alla ministra alla pubblica istruzione Lucia Azzolina,, ha deciso di fare visita alla scuola Gesuè di San Felice a Cancello in provincia di Caserta, un istituto che nel corso degli ultimi anni ha subito diversi furti.

“Ho parlato a bambini, bambine, ragazzi e ragazze e ho detto il messaggio che volevo far sentire presenza dello Stato – ha detto Conte -. Dobbiamo contrastare la criminalita’ e al contempo la scuola ha anche lo strumento per eccellenza di coltivare e realizzare sogni con impegno e sacrificio. Siamo venuti qui per criticita’ che non ci nascondiamo. Continueremo a seguirle e cercare di risolverle”.

Con il premier anche la ministra Azzolina. “Questa visita e’ molto importante – ha detto la responsabile del dicastero all’Istruzione- questa e’ una scuola che ha subito dei furti nel corso degli anni. Quando si apre la porta di una scuola si chiude quella di una prigione diceva Hugo e in territori molto particolari la scuola in presenza diventa veramente fondamentale. Qui si costruisce il futuro di questi bambini lo stato deve essere presente. Soprattutto se ci sono criticita’ territoriali”.