IL COVID NON FERMA LA MAGIA D’AUTUNNO: A EBOLI LA TERRA DELLE ZUCCHE

Inizia il conto alla rovescia per l’evento più atteso dell’autunno. Sabato 26 settembre torna il Pumpkin Patch più cool della Campania: “La Terra delle Zucche”. Dopo il successo dello scorso anno la kermesse organizzata da “Animazione in corso srl” di Aurora Manuele, nell’ambito del progetto sociale “Ma dove vivono i cartoni?”, con la direzione artistica di Francesco Chiaiese, si terrà dall’ultimo week end di settembre e per tutti i week end di ottobre fino al 1 novembre nel suggestivo scenario dell’Oasi naturale Vivinatura di Lagosele – a Santa Cecilia in località Torretta ad Eboli. Un’edizione rivisitata, in linea con le normative per il Covid, e ricca di novità dove grandi e piccini potranno vivere l’autunno e il suo prodigio in un’atmosfera ispirata alla più antica tradizione anglosassone e americana.

Uno sconfinato spazio naturale in cui migliaia di zucche di ogni forma e grandezza, precedentemente coltivate in un campo della zona, faranno da protagoniste in un percorso itinerante fatto di spettacoli, show live, attività ludiche e didattiche, giochi, pic nic e relax a contatto con la natura e le bellezze della fantastica riserva naturale.  

Il Pumpkin Patch, o Campo delle zucche, è una tradizione degli Stati Uniti che si svolge nel periodo che precede Halloween. Le famiglie trascorrono le giornate in grandissimi campi di zucche e scelgono la zucca preferita da portare a casa, da colorare, intagliare e scegliere come arredo.

Con la “Terra delle zucche” si va oltre perché non solo i partecipanti avranno modo di vivere a contatto con la natura e i frutti dell’autunno, ma di partecipare ad un vero e proprio villaggio- laboratorio dell’autunno permanente in cui allegria, creatività, unione, stimolo e scoperta non mancheranno.

La nuova edizione è perfettamente in linea con le normative per il Covid ed è stata strutturata affinché si rispettino le distanze di sicurezza, l’utilizzo delle mascherine per tutti e il rispetto delle regole. Perché si possano trascorrere ore indimenticabili in assoluta tranquillità e sicurezza.

Novità di quest’anno è la mappa del percorso che si potrà trovare all’ingresso della riserva naturale, così da orientare i visitatori nel viaggio fantastico. Diversi saranno i laboratori didattico-formativi come “Il laboratorio dell’Alchimista” con tante esilaranti sorprese tra magia e pozioni magiche; “Il laboratorio d’inglese” per familiarizzare con la lingua più parlata al mondo; “Il laboratorio di foglie autunnali” e “Il laboratorio di pittura e di intaglio delle zucche”. Inoltre, non mancheranno le favole legate al contesto agreste come Hansel e Gretel, Cappuccetto rosso, I tre porcellini di cui si potrà visitare la casa. Ci sarà il percorso di Fiabe nel Bosco, in cui i personaggi delle favole accompagneranno i curiosi visitatori nel mondo incantato della favole. Si potrà visitare il Campo di pannocchie, la Fattoria, il meraviglioso Lago con la sua sorprendente fauna.

Ancora è previsto il Giro in trattore, la Pesca della zucca con il retino, spettacoli di magia, Zucca shop e tanto altro. Disponibili nel campo l’Area Pic nic per poter consumare colazioni a sacco e un’area dedicata allo Street Food dove si potranno degustare diverse prelibatezze locali oltre che dolciumi da leccarsi i baffi. Naturalmente, tutti i partecipanti andranno in giro nel campo per trovare la zucca preferita da prendere e portare a casa in ricordo della splendida avventura.

Insomma, tante novità per questa edizione 2020 perché il Covid non può arrestare i sogni e la fantasia.

«E’ un anno particolare – ha detto Aurora Manuele, amministratrice- ma noi non ci siamo mai fermati e abbiamo preparato un’edizione ricca e strutturata della “Terra delle zucche” in cui ci sia il massimo rispetto del distanziamento, possibile anche per l’estensione della riserva, ma che possa offrire a chi ci segue la gioia e la serenità che cercano. Mai come adesso, con tutte le difficoltà dovute alla pandemia, le persone hanno bisogno di momenti di aggregazione, gioco e magia per non perdere l’ottimismo e il sorriso. E la Terra delle zucche, realizzata nel massimo rispetto delle regole, è il luogo perfetto per estraniarsi dal peso della quotidianità in sicurezza e relax».

«Questa edizione presenta molte novità – dice il direttore artistico Francesco Chiaiese – sia dal punto di vista scenografico che contenutistico. Tutto curato nei minimi dettagli nelle forme e nei colori perché per volontà dell’organizzazione si è deciso di offrire maggiori novità e settori, sempre nel rispetto delle norme anti-Covid. Grande varietà di allestimenti, di attività e spettacoli: novità anche nell’ambito eno-gastronomico per offrire una scelta ampia ai partecipanti. Il tutto arricchito dalla compagnia di attori professionisti che sapranno regalare momenti di incanto ai bambini e di grande scoperta agli adulti».