Sanitansamble e Piccola Orchestra di Forcella, prove d’orchestra online

NAPOLI- Il Covid ci ha costretto a casa per un lungo periodo, ma non ha fermato l’enorme voglia di musica che i musicisti dell’orchestra Sanitansamble del Rione Sanità e della Piccola Orchestra di Forcella. Per gli allievi e i maestri è stato un duro colpo fermarsi e non potersi più incontrare,  essendo nel pieno dell’anno didattico educativo e avendo già in programma eventi e concerti che sono stati annullati. Ma la voglia di voler riprendere e tornare a una sorta di normalità dopo questo momento difficile è stata più forte ed ha spinto tutti a darsi da fare per trovare una soluzione. A inizio maggio è stata sperimentata per la prima volta nella storia delle due orchestre, la modalità della didattica a distanza per le lezioni individuali, di fila e d’orchestra. Gli allievi sono stati tutti raggiunti in remoto dai Maestri che hanno ripreso con regolarità lo svolgimento delle lezioni. Ogni musicista ha con sé il proprio strumento che gli è stato affidato con un contratto di comodato d’uso gratuito, il che ha reso il tutto ancora più semplice. Con entusiasmo sono riprese tutte le attività. I ragazzi si sentono di nuovo pienamente coinvolti nel progetto, specialmente i più giovani, provenienti dalla Piccola Orchestra di Forcella, che hanno iniziato nel novembre 2019 e non aspettano altro che acquisire confidenza con lo strumento e tornare a suonare insieme ai loro “colleghi” musicisti. Tutto questo ha permesso continuità, applicazione e allenamento da un punto di vista tecnico-strumentale ma ha favorito anche, e questo è l’aspetto più importante, la continuità dei rapporti con i ragazzi e le loro famiglie.