“Le arti e lo spettacolo alla prova del Covid-19”. Focus sulla DANZA

Continuano i convegni dal titolo “Le arti e lo spettacolo alla prova del COVID-19”, un ciclo di incontri ideato da SIEDAS, Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo, per contribuire all’individuazione di soluzioni e strategie innovative per l’ottimale gestione della Fase 2 dell’emergenza sanitaria.

Il prossimo 28 maggio, alle ore 17.30, si svolgerà il quarto evento interamente dedicato al mondo della danza.

Emblema dell’espressione umana sin dai primordi della civiltà, l’arte del movimento ha finalità di carattere rituale, ludico ed estetico. La danza è parte integrante dello spettacolo dal vivo, arteria culturale fortemente danneggiata dalla stasi forzata dovuta alla pandemia, e stenta a ripartire a causa di inevitabili limitazioni. Dimenticare i numerosi artisti e lavoratori che quotidianamente spendono le proprie energie in questo settore è inconcepibile, pertanto si rende necessaria un’adeguata valutazione dell’imminente futuro che attende la danza, nell’ottica di una ripartenza sicura che possa esonerare tale realtà da altre eventuali minacce.

Da tali riflessioni scaturisce la decisione di SIEDAS di dare voce a personalità di spicco per contribuire all’individuazione di azioni concrete.

L’evento in oggetto vedrà la partecipazione diMichela Montevecchi, Vicepresidente VII Commissione Senato della Repubblica; Nicola Fratoianni, Componente VII Commissione Camera dei Deputati; Giuseppe Picone, Direttore Corpo di Ballo Teatro di San Carlo; Maria Enrica Palmieri, Direttore Accademia Nazionale di Danza; Amalia Salzano, Presidente AIDAF – Associazione Italiana Danza Attività di Formazione; Valentina Marini, Presidente AIDAP – Associazione Italiana Danza Attività di Produzione; Roberto Casarotto, Associate Director Aerowaves.

Il dibattito sarà introdotto e moderato da Francesca Forgione, Socio esperto SIEDAS, mentre le conclusioni saranno affidate al Presidente SIEDAS, Fabio Dell’Aversana.

Si potrà seguire il convegno collegandosi alla pagina Facebook di SIEDAS (siedasartespettacolo) o al canale YouTube di SIEDAS.