Nasce in Emilia il primo cityrunner ad energia solare

solingo-riding-girl-02-1BOLOGNA – Completamente made in Italy, arriva Solingo il primo ciclomotore elettrico in grado di utilizzare l’energia solare come fonte di alimentazione. Il nuovissimo cityrunner avrà Il pannello fotovoltaico installato sul bauletto posteriore che fornirà costantemente l’energia per le ripartenze e la ricarica della batteria di riserva per non rimanere mai “a piedi”.

Sarà dotato di un’ottima autonomia fino a 115 km, raggiungerà il peso di 35 kg avrà un doppio motore con funzione “booster” per sostenere le pendenze, e potrà raggiungere la velocità massima di 35 km/h, in linea con le tendenze delle amministrazioni a estendere le zone 30.
Ottimi anche i consumi, la spesa sarà inferiore a 50 cent per fare 100 km e per l’acquisto sono previsti numerosi incentivi statali: dall’esenzione del bollo ai contributi per veicoli a basse emissioni. Solingo, infatti, il cui nome composto richiama il sole e, “go” mobilità, essendo un veicolo totalmente elettrico e non producendo alcuna emissione nociva per l’ambiente, godrà di tutte le facilitazioni da parte delle amministrazioni locali come l’accesso a zone ZTL precluse ai normali veicoli a benzina.

IL PROGETTO – Realizzato da Rinnova scrl, società di ricerca partecipata dall’’Università di Bologna dopo tre anni di ricerca e sviluppo, a produrlo sarà una start up bolognese, la Five, (Fabbrica italiana veicoli elettrici), creata ad hoc da Wayel, giovane Srl specializzata nella mobilità green del gruppo Termal. Wayel, che da circa 6 anni progetta e vende bici elettriche fatte costruire in Cina, ha, annunciato che farà un investimento da 12 milioni di euro per realizzare la fabbrica del futuro a impatto zero, dove lo scooter solare sarà costruito. Giorgio Giatti, vice presidente di Termal Group, dichiara che è volontà del gruppo, ricollocare in Italia gran parte della produzione, che ora è fatta in Cina. Lo stabilimento dove si produrrà Solingo, sarà anch’esso un esempio di Green economy già dal suo nome: ZEB: Zero Emission Building.La fabbrica, che si estenderà per oltre 7mila metri quadrati nella periferia bolognese e dove lavoreranno una quarantina di persone, sarà in grado di produrre 257mila KWh l’anno di energia fotovoltaica, garantendo non solo tutto il fabbisogno energetico per la produzione, ma addirittura un surplus di 17mila KWh.Solingo sarà sul mercato già il prossimo giugno, il suo prezzo partirà dai 1.850 euro (al netto degli incentivi statali) per la versione base, per arrivare a 3.300 euro per la versione più performante e ricca di accessori.

di Paola Amore

Lascia un commento