Con il Sud: “cambiare il futuro” partendo dal mezzogiorno

con_il_sudBARI- «È necessario cambiare l’opinione pubblica, prima ancora della politica». È la provocazione che ha lanciato Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione “Con Il Sud” durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione che prevede quattro giorni di incontri, dibattiti sulla necessità di “cambiare il futuro” partendo dal Sud, dalle comunità e dalle giovani generazioni, con la partecipazione di istituzioni, del no profit, del mondo economico e culturale.  Borgomeo ha spiegato che «la Fondazione ha a disposizione circa 20 milioni di euro all’anno, con cui finanzia diversi progetti sociali». E ha aggiunto: «Nello statuto della fondazione è scritto che ‘la coesione sociale è condizione irrinunciabile dello sviluppo economico’. Per questo è da tale concetto che tutto deve prendere forma. Invece, troppo spesso tutto si gioca intorno alle risorse economiche, che funzionano solo dove esiste la coesione sociale».

LA CONVENTION- Bari sarà la location della settima edizione di “Con il Sud, cambiare il futuro”, evento promosso da Fondazione con il Sud e dal X Forum del libro passaparola. Nei weekend dell’11 e 12 ottobre e del 18 e 19 ottobre si alterneranno ospiti come il Premio Nobel per l’Economia Eric Maskin, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Massimo Bray, che animeranno un dibattito sulla necessità di cambiamento e innovazione del Paese, in particolare del Mezzogiorno, attraverso il sostegno a percorsi di coesione sociale e di sviluppo. A presentare i dettagli della manifestazione nella sala consiliare di Palazzo di Città, erano presenti, oltre al presidente Borgomeo, il sindaco di Bari Michele Emiliano, il presidente dell’associazione Forum del Libro Giovanni Solimine e la presidente dell’associazione Presìdi del libro Marina Losappio. Main partner dell’evento la Banca Popolare di Bari.Le iniziative sociali sostenute dalla Fondazione con il Sud nelle regioni meridionali sono oltre 470, molte delle quali a Bari e in Puglia. «C’è un forte desiderio di proseguire questa collaborazione tra la città di Bari e Fondazione con il Sud – ha detto il Sindaco. Bari ha l’ambizione di essere uno di quei Sud che combatte, che non si arrende e che può presentare al resto del Paese dei numeri positivi. La Fondazione con il Sud ha destinato parecchie risorse alla città, grazie ai progetti San Paolo Social Network, Finis Terrae per il quartiere Libertà, oltre a numerose altre iniziative per la valorizzazione dei beni confiscati ed un bando per le attività sportive, per un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro. La scelta di individuare Bari come sede dell’evento nazionale 2013 della fondazione, premia gli sforzi realizzati da tante organizzazioni baresi per creare un welfare più moderno e inclusivo».

 

di Mariangela Pollonio

 

 

Lascia un commento