«Nascono più femmine dopo i terremoti». E’ una selezione naturale

epicentro-terremoto

ROMA – Dopo i terremoti nascono più bambine. La ‘teoria del fiocco rosa’ è frutto di uno studio a firma Catalano, Yorifuji, Kawachi e pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Human Biology. La tesi, come riportato dall’agenzia giornalistica quotidiana dire.it, è che i feti maschili sarebbero più deboli e in condizioni di difficoltà ambientale e grande stress cederebbero il passo a quelli femminili.
Gli scienziati hanno preso in esame le nascite nelle zone interessate dal terribile terremoto in Giappone, avvenuto nel 2011. Hanno correlato i parti avvenuti in un periodo di 69 mesi (da aprile 2006 a dicembre 2011) e ne hanno ricavato che in utero avviene una selezione naturale in favore delle femmine.
Questo risultato dipende dal fatto che la selezione naturale ha conservato il meccanismo per cui si riducono le nascite di neonati di sesso maschile nei periodi più difficili, perché richiederebbero più cure delle femmine. Di fatto, sono più fragili. E allora la selezione opera in modo tale che la madre metta al mondo creature più forti e indipendenti. Cioè, le bambine.

Lascia un commento