20 giugno: ecco la giornata mondiale del rifugiato

rifugiatiROMA – “In 1 minuto una famiglia può perdere tutto. A te basta 1 minuto per aiutarli”. Con questo messaggio,  l’UNHCR (l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati) intende far riflettere l’opinione pubblica sull’impatto che i conflitti hanno sulla popolazione civile: in un solo minuto una famiglia può essere distrutta dalla guerra, un bambino può essere separato dai propri cari e la sua stessa quotidianità spazzata via. Ma allo stesso tempo è sufficiente 1 minuto per dare loro una nuova possibilità. La conferenza stampa di presentazione è in programma il 20 giugno, alle 11, all’Acquario Romano/Casa dell’Architettura – Piazza Manfredo Fanti 47, a Roma. Interverranno Hassan e Nour, rifugiati siriani in Italia, Laurens Jolles, delegato UNHCR per il Sud Europa, Laura Boldrini, Presidente Camera dei Deputati, Cécile Kashete Kyenge, ministro per Integrazione, Alessandra Morelli, delegato UNHCR per la Somalia, Maria Cuffaro, giornalista, Filippo Miraglia, in rappresentanza del Tavolo Nazionale Asilo, Nicole Grimaudo, testimonial UNHCR, Giusi Nicolini, Sindaco di Lampedusa in collegamento Skype. Un evento multimediale, realizzato in collaborazione con la Comunità di Pitagora su progetto autoriale di Giulio D’Ercole, accompagnerà il pubblico in un percorso con testimonianze, video, foto e installazioni digitali per tutta la giornata. Durante la conferenza verrà inoltre presentato lo spot della campagna con Nicole Grimaudo che le principali reti televisive nazionali manderanno in onda a titolo gratuito. La notte tra il 19 e 20 giugno il Colosseo verrà illuminato per l’occasione.

Lascia un commento