Nola, macchinario “salva bambini” con la donazione dell’Unitas all’Ospedale

macchinario (1)NAPOLI – Alla presenza del Direttore Generale, Maurizio D’Amora, del Direttore Sanitario , Luigi Stella Alfano, del sindaco di Nola, Geremia Biancardi e di tutti i soci dell’Unitas Associazione Nola è stato consegnato all’ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola un macchinario di prima necessita che rileva i segni vitali dei bambini in arrivo al Pronto Soccorso, permettendo , così, una rapida ed immediata diagnosi dello stato di salute dei “piccoli pazienti”: temperatura, pressione arteriosa, saturimetria e ossigenazione del sangue. La donazione rientra nell’ambito del progetto “Adotta l’Ospedale” lanciato lo scorso anno dall’Unitas Associazione insieme al Direttore dell’Asl Na 3 Sud, Maurizio D’Amora. Un progetto che l’anno scorso si è concretizzato con la donazione di cinque televisori distribuiti nei diversi reparti del Noscomio bruniano.

LAURINO – «E’ una donazione importante, dichiara Antonio Laurino,Presidente dell’Unitas Associazione, è la prima volta che un’Associazione dona all’Ospedale ”Santa Maria della Pietà” di Nola un macchinario medico di tale importanza e valore. Una donazione che sottolinea la continuità di un progetto importante che va a sostegno della struttura sanitaria della propria città. Una donazione prova di serietà di un’Associazione, l’Unitas, che è presente sul territorio, ed è sensibile alle carenze di un ospedale che purtroppo non riesce a fronteggiare la mancanza di fondi. Siamo esempio per tutti quelli che vogliono fare qualcosa per la propria città e speriamo di diventare sempre più un punto di riferimento sia per l’Ospedale che per l’intera città». Il macchinario è stato acquistato e poi donato dall’Unitas Associazione grazie ad una raccolta fondi iniziata a gennaio con una serata di beneficenza di musica e spettacolo svoltasi all’Auditorium di Saviano.

di Francesco Gravetti

Lascia un commento