Nuovi Livelli essenziali di assistenza: entrano l’epidurale e 110 malattie rare

MILANO. Epidurale, 110 nuove malattie rare e 5 nuove patologie croniche. Sono alcune delle prestazioni che entreranno nei Livelli essenziali di assistenza, cioè le prestazioni rimborsate dal Servizio sanitario nazionale. Non usciranno patologie ma si lavorerà sull’appropriatezza delle prestazioni.

CATARATTA. Nella revisione dei Lea (sulla base dei quali si stabilisce il fabbisogno annuale del servizio sanitario), ci saranno gradi di assestamento per alcune patologie. Ad esempio la cataratta o il tunnel carpale non saranno più prestazioni ospedaliere ma ambulatoriali. L’aggiornamento dei Lea, come previsto dal decreto Balduzzi, deve arrivare entro il 31 dicembre di quest’anno e dovrà includere tra le nuove patologie anche la ludopatia.

ULTIME BATTUTE. «Confido di riuscire nei tempi previsti ad annunciare la proposta dei nuovi livelli essenziali di assistenza, siamo alle ultime battute» ha detto il ministro della Salute Renato Balduzzi sottolineando che «tale questione è tutt’altro che agevole» e si protrae da anni.

redazioneonline corriere.it

Lascia un commento