Dopo la cerimonia si fa sul serio: ecco le prime gare degli azzurri

LONDRA. Tutto pronto per le Paralimpiadi di Londra. La cerimonia di apertura ha dato l’opportunità di riflettere su origine dell’universo, razionalità, illuminismo e diritti umani: da Newton a Shakespeare, da Miranda a Hawking. L’Olympic stadium non ha deluso le aspettative: la regina Elisabetta II ha apertoufficialmente ufficialmente i giochi. Colori, suoni e occhi puntati sulla diversa abilità e sull’accessibilità. Tutta la manifestazione è stata tradotta in lingua dei segni per le persone sorde. «La cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici – spiega il produttore esecutivo Stephen Daldry –  parlava della Gran Bretagna, di quello che è, di quello che eravamo e di quello che vogliamo essere. Questa è un’idea molto diversa . Questa non è l’Inghilterra, o la Gran Bretagna. Si tratta di percezioni più difficili. Si parla di sfide, di ciò che pensiamo di essere e della comunità che vogliamo vivere».

OLTRE 4000 ATLETI – Spettacolo e sfilate per le delegazioni che prendono parte alla quattordicesima edizione dei Giochi britannici. Sono oltre 4200 gli atleti che si sfideranno nelle differenti discipline: dall’atletica al canottaggio, dal nuoto al ciclismo. Alle delegazioni delle 160 nazioni presenti è andato il caloroso incoraggiamento degli oltre sessantamila spettatori dello stadio. La delegazione italiana è stata guidata da Oscar De Pellegrin.

GLI AUGURI DI DEL PIERO –  Con un messaggio sul proprio profilo Twitter l’ex numero dieci della Juventus Alessandro Del Piero ha digitato il suo cinguettio per incoraggiare gli azzurri: «In bocca al lupo a tutti gli atleti paralimpici». Ragazzi che Del Piero ha definito «Super atleti – si legge – Forza ragazzi! E Forza Azzurri!!! Vi seguirò. Ale».

INIZIO GARE – Archiviata la presentazione, oggi si scende in pista per le gare. E’ arrivato anche in primo successo per la delegazione italiana. La nuotatrice campana Emanuela Romano ha ottenuto la qualificazione alla finale dei 100m dorso con il quinto tempo tra le otto finaliste. La medaglia si assegnerà all’Aquatics Centre alle 17.30 ora locale (le 18.30 italiane).

LA DIRETTA SKY AFFIDATA A VERSACE – La primatista italiana dei 100 e 200 metri nella categoria T43, sfumata la possibilità di competere a Londra, sarà tra gli opinionisti della tv satellitare italiana, che seguirà i Giochi con oltre 500 ore di diretta e 5 canali dedicati in alta definizione.  Giusy Versace affiancherà il responsabile del progetto Olimpiadi e Paralimpiadi di Sky Giovanni Bruno e la giornalista Eleonora Cottarelli, in compagnia della campionessa paralimpica Francesca Porcellato.  «Sono felice di iniziare questa nuova avventura  – commenta Giusy – che mi permetterà di vivere le Paralimpiadi da un punto di vista diverso, magari anche più divertente che da atleta! Scherzi a parte, per me sarà un modo per conoscere meglio tutti gli altri sport paralimpici oltre all’atletica. Lavorare al fianco di grandi professionisti del mondo del giornalismo mi arricchirà sicuramente dal punto di vista umano e professionale».

di Luisa Corso

Lascia un commento