Imprendito​ri pastori in Spagna e Sardegna

ROMA. Tg1/Fa’ la cosa giusta: Luigi e Rocio pastori imprendito​ri in Sardegna e Spagna tornano in onda su Tg1/Fa’ la cosa giusta martedì 24 luglio, alle 9:07. Dopo il grande successo di pubblico dell’edizione mattutina, la notizia sarà replicata nel tg delle 13:30 del Tg1. Bacchis, 37 anni, sardo, da 13 disabile a causa di un incidente, fa il pastore imprenditore. Quattro anni fa come  assessore all’agricoltura  nel suo paese,  Domusnovas ( Cagliari) , viene a conoscenza del progetto di sviluppo “latte tutto l’anno” che promuove l’allevamento di capre  di razze di alto valore genetico  in grado di produrre latte di alta qualità . Luigi mette su una cooperativa riconvertendo una struttura dismessa che serviva per l’allevamento di maiali. L’allevamento delle capre in stabulazione fissa  si può realizzare infatti  senza barriere architettoniche e può coinvolgere in tutte le fasi persone con disabilità . Da qui  il progetto pilota di capra-therapy con l’inserimento di persone con disagio psicomotorio. Per ora le capre di Luigi sono 250 e sono  importate
dalla Spagna. A Leon, in Spagna,  Rocio Castro Rubio , una bella ragazza di 23 anni laureata in ingegneria informatica ed ex modella, fa la  pastora imprenditrice e  ha avviato  un’impresa con mille capre in stabulazione fissa .Ora è presidente della cooperativa Cabreros y Rualtro che gestisce un bar al centro della città e da lavoro a 15 persone. Rocio dice che quando vede una capra vede   “500 euro con la coda”. A Tg1/Fa’ la cosa giusta a cura di Giovanna Rossiello,  Luigi Bacchis, Rocio Castro Rubio e Giuseppe Campus di Obiettivo Impresa , l’agenzia di sviluppo locale di Macomer (Nuoro)  che dalla Spagna ha trasferito nell’Italia centrale e in Sardegna la buona pratica del “Latte tutto l’anno ” con il supporto  di Banca Prossima per il non profit.

di Francesco Adriano De Stefano

PER SAPERNE DI PIU’
Guarda il video della trasmissione Fa’ la cosa giusta 

Lascia un commento