I “cocci” della cittadinanza attiva

NAPOLI. Si chiama “Progetto Cocci: il mosaico dei cittadini attivi”, il piano che vede coinvolti il secondo Circolo “Giampaglia” nel ruolo di capofila e il quinto Circolo Didattico “Maiuri” con l’Istituto Scolastico Superiore “Tilgher” in qualità di scuole partner. Il progetto ha  ambizioso di dar vita a percorsi sostenibili di cittadinanza attiva nella realtà locale della Città di Ercolano, stimolando la costituzione di una rete innovativa tra scuole, famiglie, associazioni e cittadini. I “cocci” sono intesi come pezzi di cittadinanza attiva che la scuola intende costruire ispirandosi alla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 2006 relativa allo sviluppo di Competenze Chiave per l’apprendimento permanente. Il mosaico delle competenze prevede quindi l’articolazione di tre percorsi per ogni scuola, per un totale di nove laboratori destinati ad approfondire tematiche di stringente attualità per il territorio: sicurezza ambientale, responsabilità civica e valorizzazione del territorio e dei beni culturali. Un portale web costituirà il diario di bordo del progetto, raccogliendo parole, emozioni, immagini e video che racconteranno la crescita del progetto attraverso la partecipazione attiva degli studenti, disseminando le buone pratiche realizzate in rete e nei social network. Il progetto Cocci si avvale di una Rete Interistituzionale di supporto alla progettazione e alla valutazione dell’intero processo: con l’Obr – Organismo bilaterale per la formazione in Campania e figure professionali esterne di consolidata esperienza nel settore.  Il progetto sarà presentato domani alle ore 10.00 si terrà ad Ercolano presso Villa Maiuri

Lascia un commento