Fondazione Terzo Pilastro, bando per 5 aree di intervento

La Fondazione Terzo Pilastro ha attivato lo Sportello della Solidarietà, con l’obiettivo di sostenere e incentivare la realizzazione di iniziative di natura sociale fondate sui valori della solidarietà, della mutualità, dell’inclusione e della promozione sociale di gruppi svantaggiati.

Ad esso possono rivolgersi gli Enti, senza scopo di lucro, interessati a proporre, ai fini della eventuale concessione di un contributo, progetti ed iniziative nei seguenti settori di intervento:
– sanità;
– ricerca scientifica;
– assistenza alle categorie sociali deboli;
– istruzione e formazione;
– arte e cultura.

Per l’anno 2019 la Fondazione ha stabilito di dare priorità alle seguenti aree di intervento:

progetti che riguardano le malattie rare (nel campo della ricerca scientifica);
progetti riguardanti l’assistenza socio-sanitaria ai malati e il sostegno ai loro familiari;
progetti che investono la problematica dell’avvio al lavoro dei giovani;
progetti che prevedono l’organizzazione di percorsi formativi per disabili e immigrati finalizzati al loro inserimento lavorativo e organizzati da Enti di comprovata e pluriennale esperienza nel settore;
progetti finalizzati alla riscoperta e valorizzazione delle arti e dei mestieri anche attraverso programmi di istruzione e formazione.

Lo Sportello della solidarietà opera tramite un BANDO APERTO, senza scadenza, a cui possono partecipare tutti gli Enti pubblici o privati che operano nell’area di intervento riconducibile esclusivamente al Territorio Nazionale ed ai Paesi del Mediterraneo e che non hanno fini di lucro. I soggetti interessati potranno presentare una sola domanda di contributo l’anno, per un importo massimo di Euro 50.000,00, utilizzando il predisposto Allegato Modulo Bando.

Il modulo è scaricabile al seguente link:
https://www.fondazioneterzopilastrointernazionale.it/attivita/sportello/bando-aperto/

Si prega leggere con attenzione le indicazioni riportate nella prima pagina del modulo, di compilare il modulo in ogni sua parte e di presentare la documentazione completa e aggiornata.
La Fondazione si riserva la facoltà di acquisire ulteriori informazioni e/o di effettuare sopralluoghi sia in fase di istruttoria che in caso di accoglimento della richiesta, nonché di eseguire controlli sul corretto utilizzo dei fondi erogati e di sospendere o revocare l’erogazione in caso vengano riscontrate irregolarità.

Le richieste di contributo dovranno essere inviate mediante raccomandata A/R al seguente recapito:

Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale “Sportello della Solidarietà”Via dei Montecatini, 17 00186 Roma (RM)

Qualsiasi informazione deve essere richiesta tramite e-mail al seguente account:
sportellosolidarieta@fondazioneterzopilastrointernazionale.it