La favola di Angela, bronzo mondiale nel nuoto paralimpico

Debutto, medaglia e record italiano, è questa la favola di Angela Procida.

La campionessa di nuoto paralimpico ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali di Londra. La 18enne di Castellammare della Nuotatori Campani guidata dal Tecnico Azzurro Enzo Allocco, ha conquistato il terzo posto nei 100 dorso S2 realizzando il record italiano in 2’42″71.
«Questo è il mio primo mondiale, so bene che non è una cosa da tutti giorni, questo è solo l’inizio del lungo lavoro che avrò da fare. Ho dato tutta me stessa in gara, – ha affermato dopo la prima gara Angela – ma dietro questo successo ci sono allenamenti e sacrifici ed è per questo che vorrei dedicare questo bronzo alla mia mamma, perché è solo grazie a lei se oggi sono qui. Salire sul podio con la medaglia al collo è stata la cosa più emozionante della mia vita». La dedica a fine gara è per mamma Sandra che per prima ha creduto in lei, l’ha accompagnata agli allenamenti a Portici e ha pianto di gioia in diretta mercoledì sera durante la gara. Con lei c’era tutta Castellammare che ha sostenuto la giovane concittadina con messaggi social e telefonate prima della partenza per Londra, poi ha festeggiato per la medaglia di bronzo. «Grazie, grazie, grazie a tutti» continua a scrivere Angela sulla sua bacheca facebook, quando la sua avventura sportiva è iniziata non immaginava di poter raccogliere fans e affezionati che ora la seguono in tutte le sue gare. Dopo le cinque medaglie di oro e una di argento vinte agli Assoluti Estivi di Busto Arsozio quest’estate, la nuotatrice stabiese si è guadagnata la qualificazione ai Mondiali inglesi e l’attenzione del mondo sportivo. Tra i suoi supporter anche il sindaco di Castellammare, Gaetano Cimmino. «Grazie Angela! – scrive il primo cittadino in un post sulla sua pagina Facebook – sei l’orgoglio di tutta la città di Castellammare di Stabia».
I mondiali inglesi che si concluderanno il 15 settembre sono per ora particolarmente ricchi per l’Italia che si è confermata come prima nazione in termini di medagliere, con diciassette medaglie (7 ori, 6 argenti, 4 bronzi). Nei 100 dorso prima di Angela si sono classificate con l’oro l’atleta Yip Pin Xiu di Singapore con (2’18”61), e la spagnola Van Wyck Smart Aly per l’argento con(2’39”27).

di Fiorangela d’Amora