Riforma del Terzo Settore, incontro sulle nuove norme con esperti del CSV

Dalle regole della vita associativa a quelle amministrative, dal ruolo del volontariato al rapporto tra Terzo Settore e Pubblica Amministrazione, ma anche le opportunità di finanziamento, la nuova impresa sociale, il Servizio Civile, il Volontariato e molto altro ancora. Sono alcuni degli argomenti di cui si è discusso nella sede del Forum da poco inaugurata, all’interno del Centro Polifunzionale di Via Mazzini a san Giorgio a Cremano. In virtù dei cambiamenti subentrati con la riforma del Terzo Settore, il  Forum delle Associazioni di San Giorgio a Cremano, presieduto da Roberto Dentice, ha organizzato un incontro formativo e conoscitivo sull’argomento. «Associazioni, cooperative, volontariato e tutti gli enti che rientrano nel terzo settore sono parte integrante dei servizi che si svolgono sui vari territori in ambito sociale – spiega il sindaco Giorgio Zinno-. In particolare a San Giorgio a Cremano il mondo dell’associazionismo e del volontariato è molto attivo. Lavorando in sinergia con l’amministrazione – aggiunge Zinno – abbiamo sempre favorito forme di partecipazione attiva che si sono tradotte in servizi per la città e per i cittadini. Bene dunque questo incontro promosso dal presidente Dentice, con l’obiettivo di informare per facilitare gli  operatori del terzo settore sulla futura gestione delle attività e dei cambiamenti dovuti alla riforma».

L’incontro è stato aperto alla cittadinanza e ha rappresentato  un appuntamento importante per comprendere i cambiamenti del mondo dell’associazionismo, conseguenza della Riforma e le modalità di attuazione nell’ambito delle opportunità relative al Terzo Settore. Tra gli argomenti anche i nuovi regolamenti e normative europee, nazionali e regionali sul piano costitutivo, organizzativo, legale e fiscale. «Grande partecipazione delle associazioni del territorio di San Giorgio a Cremano – ha detto Giovanna De Rosa, direttore del CSV Napoli- dove è, attivo grazie alla collaborazione tra gli Enti di terzo settore e gli Enti comunali, da tanti anni un forum del Terzo Settore a cui aderiscono circa 80 associazioni. Tante le  realtà che richiedono consulenza al Centro di Servizio per il Volontariato soprattutto per acquisire competenze e raccogliere la sfida che proviene dalla riforma del terzo settore».

Nella sala Giancarlo Siani erano presenti il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno; il vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali, Michele Carbone; i responsabili del CSV (Centro per il Servizio di Volontariato) di Napoli, con le relazioni di Giovanna De Rosa, direttore del CSV e di Maurizio Grosso, responsabile Area Consulenza CSV. « Contare sul terzo settore significa potenziare numerosi servizi alla città – aggiunge Michele Carbone – con loro siamo riusciti finora a valorizzare le risorse già messe in campo nell’ambito delle Politiche Sociali, per dare aiuto e sostegno ai più deboli». D’accordo Roberto Dentice: «Il Forum rappresenta per la città di San Giorgio a Cremano un punto di riferimento per le associazioni, anche nell’ambito della conoscenza e della tutela. Per questo abbiamo immaginato, d’accordo con l’amministrazione, uno spazio condiviso di informazione dove gli interessati ma anche i cittadini che vogliono entrare a far parte del mondo dell’associazionismo e del volontariato, possono conoscere in che direzione e come orientarsi».