«Tutti i cuori sono uguali»: progetto sul tema della disabilita’ e dell’inclusione

«Tutti i cuori sono uguali»: è questo il titolo dell’iniziativa sul tema della disabilità e dell’inclusione che si svolgerà mercoledì 22 maggio, alle ore 9.30, presso la sala polifunzionale dell’istituto comprensivo Nicolini-Di Giacomo, in via Antonio Sogliano 8, Napoli. Nel corso dell’iniziativa, organizzata dall’associazione «Abilmente diversi» in collaborazione con l’istituto e col patrocinio morale del Consiglio regionale della Campania,  verranno premiati i primi tre classificati del concorso «La disabilità vista con il cuore», bandito per gli alunni della scuola. «Oggi l’inclusione dei disabili avviene attraverso lo sport e la scuola – dichiara Salvatore Francisconi, presidente della onlus – Per questo motivo gli ospiti che parteciperanno al progetto fanno parte sia del mondo dello sport paralimpico sia del mondo dell’istruzione. La ragion d’essere di questa associazione è dovuta alla necessità di creare un punto di riferimento, per consentire alle persone con disabilità di trovare risposte a domande di ogni tipo, di prospettare soluzioni efficaci a qualsiasi loro esigenza, di diffondere la cultura della solidarietà e dell’inclusione. Tutto ciò – aggiunge – si rende necessario anche alla luce dei dati pubblicati dal Miur sull’inclusione scolastica per l’anno 2016-17, secondo i quali gli alunni con disabilità sono cresciuti dell’8,3% rispetto al periodo precedente, con un totale di ragazzi diversamente abili che sfiora il 3% del totale degli iscritti e conta quindi quasi 255.000 unità. La presenza maggiore si rileva nelle regioni del centro». «Anche se lo Stato italiano fa la sua parte – rimarca Francisconi – prorogando l’entrata in vigore del decreto inclusione, incrementando di 25milioni di euro all’anno i fondi dedicati all’autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità, rimodulando le regole per l’assunzione di insegnanti di sostegno, è tuttavia preziosa l’opera delle diverse associazioni che si occupano di sostegno alla disabilità. In particolare, l’obiettivo di tutte le onlus è di colmare ogni possibile lacuna, andando ad agire laddove lo Stato non arriva. La nostra associazione vuole offrire a queste persone, uno spazio di confronto, un supporto, una guida per potere non sentirsi “diversi”, ma inclusi e integrati in una società complessa e pervasa da continui cambiamenti», conclude.

All’incontro parteciperanno diverse delegazioni di scuole di Napoli e provincia, associazioni di categoria, la squadra di setting volley Liberamente, Iolanda Manco, dirigente scolastica istituto comprensivo Nicolini-Sogliano; Michelangelo Riemma, dirigente scolastico istituto comprensivo Aldo Moro di Casalnuovo; Rita Pagano, dirigente scolastica Istituto alberghiero Ferraioli; Ermanno Russo, vice presidente del Consiglio regionale; Armando Coppola, presidente associazione Napoli in sinergia; Marisa Iorio, responsabile Centro di riabilitazione equestre AccAvallo; Francesco Iannelli, vice campione italiano e del mondo di karate. Con la partecipazione del Saad – Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità e Dsa Suor Orsola Benincasa.