Il Real Albergo dei Poveri ritorna punto di riferimento per i più deboli della città. Inaugurato un nuovo servizio per i senza fissa dimora

NAPOLI- Uno spazio  dedicato alla cura dell’igiene  e della persone  per i senza fissa dimora di Napoli. Nell’Albergo dei poverì, il grande edificio di Piazza Carlo III, sono a disposizione dei più deboli docce e servizi per l’igiene, grazie a un progetto finanziato con i fondi del Pon Metro. «Un sogno per il quale abbiamo lottato per anni – ha detto padre Alex Zanotelli – perché sembrava impossibile realizzare una cosa del genere nell’Albergo dei poveri, anche se era stato pensato proprio per i più deboli di Napoli».
Lo spazio è dedicato all’accoglienza dei più bisognosi con docce e servizi igienici, fruibili gratuitamente da coloro che ne hanno necessità. La gestione degli spazi, nei quali si terranno anche iniziative di ascolto e percorsi di reinserimento sociale per i senza fissa dimora, è affidata alla cooperativa Gesco.  «Per questa iniziativa – ha spiegato Laura Marmorale, assessore ai Diritti di cittadinanza e coesione sociale del Comune di Napoli – abbiamo attivato collaborazioni con la Croce rossa italiana, Emergency attraverso l’ambulatorio che hanno a Napoli, e coinvolto il Comitato Piazza Carlo III, parte attiva del progetto».  «È un luogo dove possiamo intercettare le persone bisognose ed entrare in contatto con loro – ha concluso l’assessore comunale al Welfare, Roberta Gaeta – avviando un discorso di relazioni con persone che vivono un disagio estremo».