Arriva “Openn”: nuove opportunità educative e formative ai Quartieri Spagnoli

NAPOLI – Si chiama progetto OPENN e nasce nell’ambito di Foqus (Fondazione Quartieri Spagnoli), da un’idea di Rachele Furfaro e Renato Quaglia ed è in parte finanziato dall’Impresa sociale Con i Bambini, cui è affidato il Fondo per il contrasto alla povertà.

Grazie a questo progetto – rivolto ai bambini delle famiglie più povere dei Quartieri Spagnoli e alle loro famiglie –  quest’anno sono state avviate  due nuove classi frequentate dai bambini del quartiere(16 bambini al nido, 16 bambini scuola per l’infanzia), che nell’arco di tre anni diventeranno 6 e diventeranno occasione educativa per 88 bambini. In questa classi i bambini seguiranno i metodi educativi della scuola attiva, adottate dalla scuole DALLA PARTE DEI BAMBINI, che partecipano al progetto. In ogni classe, oltre alle insegnanti, sarà sempre presente uno psicologo, per segnalare disagi e lavorare insieme agli insegnanti.

Ma OPENN non è rivolto solo ai bambini: anche le loro giovanissime mamme hanno avuto l’opportunità di formarsi a loro volta. Da marzo del 2018, infatti,12 di loro hanno scelto di aderire al progetto, seguendo degli speciali corsi pomeridiani e serali, potendo così completare il ciclo di studi che avevano interrotto per vari motivi (genitorialità precoce, disagio…). Conseguito l’obbligo scolastico, le giovani mamme frequenteranno un corso per operatori dell’infanzia, finito il quale saranno pronte per trovare lavoro nel settore della scuola. Un incubatore di imprese le accompagnerà a costituire una cooperativa, a cui la Fondazione FOQUS comprerà servizi nell’ambito delle attività di supporto al lavoro della scuola (dalle pulizie all’assistenza, dalla sorveglianza al supporto agli insegnanti). Una concreta seconda opportunità, vissuta dalle protagoniste come un’opportunità di emancipazione e di riscatto sociale, una seconda possibilità, da conquistare con la formazione e poi da mantenere offrendo servizi di qualità ai bambini che intanto sono cresciuti e a quelli che anno dopo anno continueranno a riempire le aule del nido e della scuola dell’infanzia.

di f.g.