Anche per mangiare ci vuole tatto: alla stazione centrale di Napoli arriva il menù in braille

 

NAPOLI- Il menu in braille sbarca sulle tavole, grazie al ristorante-pizzeria Franco. Da martedì 17 maggio 2016, infatti, nel locale di Francesco Gallifuoco al Corso Arnaldo Lucci 195/197 a due passi dalla rinnovata Stazione Centrale di Napoli, è arrivato il menu disponibile anche per non vedenti (scritto in braille) ed ipovedenti (scritto con caratteri ingranditi).

Per andare incontro alle esigenze di una clientela anche straniera, da Franco si trova anche un menu digitale multilingue, che consente anche di vedere le foto delle pizze e delle altre portate prima di ordinarle. Anche questa pensata, però, si è rivelata utilissima per i disabili visivi che, anche se stranieri o ignoranti di codice braille, grazie agli smartphone sempre più accessibili, possono ugualmente ascoltare e quindi scegliere la pizza o qualsiasi altro piatto della ricca, ottima e fantasiosa cucina di Franco Gallifuoco e di sua madre Maria Calabrese: esperta pizzaiola, che si è inventata delle specialità tutte da gustare, come la pizza ricotta e pera, o quella detta due Sicilie.

“Questo esempio di integrazione delle persone con disabilità visiva”, come ha affermato Mario Mirabile attuale presidente della sezione napoletana dell’Uici, “dovrebbe essere imitato e diffuso, oltre che pubblicizzato”.

di Gianluca Fava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *