Cinema e diritti umani, insieme in un Festival

Festival-del-Cinema-dei-Diritti-Umani-di-Napoli-600x330NAPOLI – :Riparte oggi e durerà fino a sabato 14 novembre il Festival del Cinema dei Diritti Umani, giunto alla sua VIII edizione, in forma totalmente gratuita per i suoi fruitori. Sarà l’Accademia di Belle Arti di Napoli il luogo di maggiore interesse per il Cinema dei Diritti, anche quest’anno ispirato all’idea di “Napoli, Capitale dei diritti umani”: nel teatro dell’Istituto saranno proiettati i film e in un fitto ciclo di eventi e kermesse interverranno ospiti nazionali e internazionali. In memoria di Jorge  Denti il Festival si propone di riportare alla memoria di giovani e meno giovani la vita di Ernesto Guevara, prima della sua impresa rivoluzionaria, su cui interverrà Renzo Rossellini; la film-maker statunitense Iara Lee presenterà i suoi lungometraggi sul Pakistan e sul Sahara; ancora, grazie all’Università l’Orientale, le attiviste Ulka Mahajan e Roma Malik daranno prova della loro esperienza attraverso le lotte sociali in India.
Presso la Città della Scienza, invece, le proiezioni del Festival saranno dedicate agli studenti delle scuole superiori, grazie al portavoce di Amnesty Italia, Riccardo Noury. Protagonisti della manifestazione altri due luoghi della città, simbolo della lotta per i diritti delle persone: nel fulcro del centro cittadino, presso l’ex-OPG di Materdei, sarà possibile ascoltare le ospiti della Casa Circondariale di Pozzuoli. Al Teatro Nest di San Giovanni a Teduccio sarà dato spazio al Cinemautismo di Torino. Anche l’Università Suor Orsola Benincasa dedicherà una mattina di incontri al diritto di informazione in Italia, in collaborazione con Articolo 21. Immancabile per il Festival, il concorso rivolto ai giovani cineasti: cortometraggi e animazione saranno giudicati dalla giuria del Festival, che riserverà ai vincitori il diritto di ammissione al Festival internazionale Human Rights.

di Claudia Di Perna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *