Fondazione con il Sud, ecco i vincitori di “Educazione giovani”

restare-in-gioco-circle-palermo-riggio_ROMA- Attraverso il “Bando Educazione dei giovani 2013” la Fondazione CON IL SUD ha individuato e sostenuto con circa 4,5 milioni di euro complessivi 19 progetti esemplari per il contrasto alla dispersione e all’abbandono scolastici nelle regioni meridionali. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno resi noti anche altri progetti per l’avvio di asili nido nel Mezzogiorno, notoriamente carente di servizi e investimenti per la prima infanzia, frutto della quarta edizione del bando promosso con la Fondazione Aiutare i bambini. Le 19 iniziative saranno avviate nelle aree meridionali caratterizzate da alte percentuali di dispersione scolastica e da elevati tassi di abbandono della scuola attivando complessivamente oltre 200 organizzazioni nelle partnership di progetto. In particolare, 11 progetti saranno attivati in Sicilia, 6 in Campania e 2 in Puglia.

In Italia sono circa 114 mila i ragazzi e le ragazze fra i 14 e i 17 anni che, spesso dopo ripetute bocciature, una frequenza discontinua, cambi di classe o scuola, lasciano gli studi (dati Istat, 2012). E’ un fenomeno nazionale, ma con una forte presenza soprattutto al Sud. In Sicilia, ad esempio, la media regionale di abbandoni scolastici supera il 25%, mentre in Veneto e Lombardia, per fare un paragone, la percentuale è del 14 e 15% (dati Miur, 2013). In diversi casi il richiamo della “strada”, spesso vissuta dai ragazzi in difficoltà come la sola alternativa possibile e praticabile, rappresenta un rischio reale, che si accompagna a quello strettamente correlato dell’avvio ad attività devianti e criminali. La dispersione scolastica costituisce dunque un indubbio freno allo sviluppo territoriale, limitandone le possibilità di crescita economica e sociale.

Attraverso la terza edizione del “Bando Educazione dei giovani”, la Fondazione CON IL SUD ha invitato il mondo del terzo settore e del volontariato – coinvolgendo sin dalla fase di progettazione scuole, insegnanti, genitori, oltre al mondo della ricerca scientifica, dell’università e delle imprese – a presentare proposte di progetto esemplari contro l’abbandono scolastico – individuando percorsi formativi personalizzati, di alternanza scuola-lavoro – e la dispersione – puntando sul potenziamento delle competenze in ambito scientifico, tecnologico e economico, nella convinzione che una più diffusa e profonda preparazione in questo campo possa aumentare l’interesse dei giovani verso la scuola e contribuire al loro successo formativo. Per conoscere l’elenco dei progetti finanziati, clicca qui

di Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *