Banco Alimentare, anche i detenuti hanno donato

cooperareLECCE- Creare un ponte tra realtà diverse e ribaltare la tradizionale idea di solidarietà. Lo ha fatto “Icaro amici di Avsi onlus” di Maglie, l’associazione di volontariato impegnata da anni nel campo della lotta alla povertà e attivatrice di progetti stabili con le persone disabili, grazie alla collaborazione con l’Istituto penitenziario Borgo Pace di Lecce. I detenuti, grazie all’attività di sensibilizzazione da parte dei volontari nei confronti della direzione, hanno raccolto in occasione della Colletta della Fondazione Banco Alimentare che si è tenuta lo scorso 30 novembre, 100 kg di pasta e di latte e di altri prodotti di prima necessità come pelati, zucchero, farina, caffè, tonno, legumi e olio. Tutti alimenti a lunga scadenza per le persone più bisognose. Un gesto di solidarietà che segna l’avvio di un percorso che non si chiude con la consegna dei pacchi, ma che sancisce l’inizio di un percorso condiviso.

«Per noi è molto importante – spiega Annarita Corciulo, coordinatrice equipe educativa della “Casa del sorriso” – la dimensione umana, il gesto, al di là del contributo materiale donato. Il nostro intento è quello di andare a trovare queste persone in carcere, come uomini bisognosi quanto noi di ascolto e di accoglienza». Un lavoro quotidiano, quello dell’associazione magliese, che negli anni, tra le tante attività, ha accolto nella sua “Casa del sorriso” – un luogo di sostegno e assistenza per persone disabili o con situazioni di disagio – anche 24 ragazzi messi alla prova in 5 anni, che hanno svolto attività di volontariato nel centro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *