«Hitler non ha ucciso abbastanza nomadi». Deputato espulso dal partito

PARIGI- Dichiarazione choc in Francia. Un deputato centrista dell’Udi Gilles Bourdouleix riferendosi a un gruppo di nomadi ha detto: «Forse Hitler non ne ha uccisi abbastanza».

CONTRO I NOMADI – Questa mattina, su Ouest Francè, il deputato – che è anche sindaco di Cholet (Maine-et-Loire) – ha smentito seccamente le sue parole. Ma una registrazione diffusa a inizio pomeriggio da «Courrier de l’ouest» lo inchioda davanti ai fatti. La frase è stata pronunciata dal deputato durante una disputa con gli occupanti di un campo nomadi illegale nel comune di Chloet.

IL PARTITO – Parole «inqualificabili e incompatibili» con i valori del partito: ha detto il segretario generale dell’Udi Jean-Christophe Lagarde, confermando che il deputato verrà espulso dal partito. Poco dopo, anche il presidente dell’Udi, Jean-Louis Borloo, ha «condannato» le parole del parlamentare e ha detto che per lui ci saranno «inevitabili conseguenze».

di Redazione Online (corriere.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *