“Rosso Sorriso”, al via l’iniziativa di Avis e Rai Yo Yo

avisROMA – Una favola con lo scopo di spiegare ai più piccini la meraviglia del donare. Questo alla base dell’ iniziativa “Rosso Sorriso” firmata Avis Nazionale e Avis Provinciale Bergamo, in collaborazione con Rai Yo Yo, il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

IL PROGETTO- “Rosso Sorriso- La meraviglia del donare” nasce come una produzione multimediale in  distribuzione nelle scuole primarie Italiane attraverso le 3.200 Avis comunali. La partecipazione della Rai, si è dimostrata attraverso la messa in onda domenica prossima, 28 aprile, alle ore 8.30 su Rai Yo Yo (Canale della Direzione Rai Ragazzi) della favola scritta dagli autori Rai, Silvia Barbieri e Oreste Castagna e interpretata proprio da quest’ultimo, volto celebre della Melevisione. Il progetto si avvale della collaborazione del cartoonist Bruno Bozzetto che ha disegnato il logo di Rosso Sorriso.
L’IMPEGNO DI AVIS- «Da ben 86 anni Avis è impegnata nella promozione della donazione di sangue ed emo-componenti – spiega Vincenzo Saturni, Presidente di Avis nazionale. In questa costante opera di sensibilizzazione, particolare attenzione è stata sempre rivolta alle nuove generazioni. Il progetto di “Rosso Sorriso”  si inserisce perfettamente in tale percorso dal profondo valore sociale, etico e civico, in cui il dono è espressione concreta di valori come la solidarietà, la generosità e la responsabilità che sono alla base della cittadinanza attiva». «Con questo progetto abbiamo risposto ad un’esigenza del territorio- spiega Oscar Bianchi, presidente provinciale Avis Bergamo. Le Avis comunali-continua- ci chiedevano di poter entrare nelle scuole per parlare con i bambini ma anche con le famiglie attraverso una modalità innovativa. L’incontro e la sintonia con Oreste Castagna, maestro dell’arte del racconto si più piccoli e ai genitori, hanno chiuso il cerchio e dato vita al progetto».
LA STORIA- Il dvd “Rosso Sorriso” contiene due percorsi didattici e ludici: il laboratorio manuale indica, attraverso l’uso fantastico di materiale cosiddetto “povero”, la costruzione di oggetti e degli elementi del racconto; il secondo laboratorio propone giochi teatrali che permettono di ricreare un clima di fiducia attraverso l’idea di festa, avvicinando ciascuno al desiderio e all’attitudine del dare. Il progetto “Rosso Sorriso” è stato voluto da Avis nazionale e Avis provinciale Bergamo per il mondo della scuola. L’obiettivo? Contribuire e incidere nel processo di formazione di un cittadino solidale, attraverso la diffusione e la sperimentazione dei valori della solidarietà e del dono di cui essa è portatrice.

di Sabrina Rufolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *