Autismo, verso la giornata mondiale

ROMA. «I bambini autistici sono diversi, ma non inferiori» e per garantire l’unicità di ognuno di loro l’Istituto di Ortofonologia di Roma (IdO) e l’associazione “Divento Grande Onlus”, in occasione della Giornata mondiale dell’autismo, presenteranno lunedi’, alle ore 9.30, presso il cinema Barberini in Piazza Barberini a Roma, il film ‘Temple Grandin. Una donna straordinaria’. La pellicola narra la storia di una ragazza autistica diventata scienziata proprio ‘grazie’ a questo disturbo, che le ha permesso di sentire e vedere il mondo da un altro punto di vista. Il film apre la riflessione sull’impossibilita’ di escludere la dimensione affettiva e relazionale da qualsiasi approccio terapeutico.

IL DIRETTORE. Secondo Federico Bianchi di Castelbanco, direttore dell’IdO, «se non si apre un dibattito che favorisca un confronto tra i vari approcci teorico-clinici, si assistera’ all’esercizio di un monopolio che minera’ alla base la liberta’ dell’operatore di scegliere la cura in base al proprio orientamento e alla gravita’ del disturbo, e quella del paziente di condividere il progetto terapeutico». A tal fine, «abbiamo deciso- ha aggiunto- di non far passare inosservato tale avvenimento e di presentare la richiesta di revisione delle linee guida proveniente da oltre 181 enti – tra cui associazioni di genitori, centri di riabilitazione e societa’ scientifiche – e 4.300 adesioni individuali. Chiederemo- ha precisato Castelbianco- che vengano rispettate tutte le altre linee di pensiero che tanto hanno contribuito all’evoluzione di costrutti teorici e al raggiungimento di risultati clinici». Il direttore dell’Ido ha concluso richiedendo che vengano tenute in considerazione le “Linee Guida per l’Autismo”. Raccomandazioni Tecniche-Operative per i servizi di neuropsichiatria dell’eta’ evolutiva’ del Sinpia, nelle quali viene indicata la necessita’ di mantenere le due grandi categorie di approccio al trattamento dell’autismo, comportamentale ed evolutivo. Parteciperanno all’evento Paola Binetti (Udc), Lucio Barani (Pdl), Emanuela Baio (Fli), Cristina De Luca (Api) e Nunzio Testa (Udc), assieme a esperti del settore.

di Mirko Dioneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *