Ed è allarme anche per i canili: «Scorte in esaurimento»

BOLOGNA. «Nessun tipo di assistenza, malgrado le numerose richieste degli operatori del settore, ai comuni e Protezione Civile, è stato previsto per garantire il benessere degli animali». Parola di Michele Visone, presidente nazionale di Assocanili, che con una lettera al ministro della Salute sottolinea la notevole situazione di disagio in cui riversano i canili in queste ore di emergenza per il freddo. «In alcuni casi, ci sono operatori che non hanno potuto raggiungere le strutture per intere giornate ed a questo si è aggiunto il fatto che i trasporti hanno condizionato la fornitura di mangime con rilevanti problematiche sull’alimentazione dei cani», continua Visone.

APPELLO. Il presidente del sindacato dei canili, che gestisce una struttura a Ottaviano, chiede al ministero un intervento: «Chiediamo un’immediata assistenza alle strutture presenti nelle aree investite dall’ emergenza neve, tenendo conto che le scorte  di approvvigionamento sono all’esaurimento ed i disagi relativi al raggiungimento delle stesse, mancanza di energia e quant’altro,  rischiano di mettere in serio pericolo la vita degli animali ospitati».

PER SAPERNE DI PIU’

http://www.assocanili.com (SINDACATO. L’associazione che riunisce i canili d’Italia)

 

di Francesco Gravetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *