Caffè Lazzarelle, riprende la produzione nel carcere di Pozzuoli

Nel carcere femminile di Pozzuoli riprende la produzione del caffè Lazzarelle. ” Come tutti i cambiamenti c’è voluto un tempo di adattamento – si legge in una nota- e abbiamo preferito il silenzio in queste settimane per riflettere su cosa fare. Da ieri siamo tornate in carcere e siamo tornate in produzione, nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie. Abbiamo sanificato la torrefazione, abbiamo indossato camici e mascherine e siamo tornate a lavoro. Lo facciamo anche per dare una prospettiva economica alle nostre Lazzarelle e sostenenerle. Perchè se la situazione che viviamo fuori è dura, in carcere lo è ancora di più. Da Lunedì saremo nuovamente operative anche con le nostre spedizioni. Siamo riuscite ad avere un accordo con i nostri corrieri. Per tutto il periodo di questa emergenza, le nostre spedizioni avranno un prezzo unico, quali che siano le quantità, di 4,90 euro. Se avete bisogno di un buon caffè, se volete sostenere il nostro lavoro in carcere e aiutarci a non chiudere, potete ordinare mandando una mail a info@caffelazzarelle.org