“Amor di Libro”: l’associazione, in ricordo dei Colonnese, che promuove il libro e della lettura

NAPOLI – Nasce l’ ”Associazione Gaetano e Maria Colonnese Con Amor di Libro” promossa da Edgar e Vladimiro Colonnese. Con i Colonnese e il presidente della Fondazione Premio Napoli Domenico Ciruzzi, sono intervenuti quanti hanno animato, con Gaetano e Maria, non solo la casa editrice, ma decenni della cultura napoletana, che dalla “casa” di S. Pietro a Majella si propagava in Italia e in Europa: tra gli altri, Vittorio Dini, Marco d’Isanto, Mauro Giancaspro, Antonio Loffredo, Luciana Vecchio. «Il genio creatore e lo spirito di impresa di Gaetano Colonnese l’amore, la cura e la dedizione per i libri di Maria Corona Colonnese – hanno ricordato Edgar e Vladimiro Colonnese- che rappresentano un pezzo di storia della cultura, non solo cittadina, fin dagli anni Sessanta, rivivono in una nuova realtà culturale». Tra gli scopi dell’Associazione, la promozione del libro e della lettura e la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale dell’attività libraria e editoriale di Gaetano e Maria Colonnese; la divulgazione e promozione dell’archivio storico della casa editrice dal 1965 al 2016; attività di studio e ricerca in ambito bibliofilo e bibliografico; la fruizione e la valorizzazione delle biblioteche e delle loro consistenze archivistiche e librarie; i rapporti con Istituzioni, Enti locali, Associazioni e Università italiane ed europee impegnate sulla cultura editoriale e del libro, e i valori che esso racchiude.
«Un editore artigiano ha un grande dono: è inconfondibile. Nella sua storia – ha detto Edgar Colonnese – non può far nulla che somigli alla cultura generalista, al mainstream. E allora un editore artigiano ha un’altra grande dote nessuno può sostituirlo, la sua storia è una sola. È unica. E questo è stato Gaetano Colonnese».