Campi di orientamento al volontariato del Csv Napoli: «Straordinaria esperienza formativa» LE FOTO

NAPOLI – Il presidente del Csv Napoli Nicola Caprio, il direttore Giovanna De Rosa e la referente dell’area promozione Eleni Katsarou hanno fatto visita alle ragazze e ai ragazzi che stanno partecipando ai campi di orientamento al volontariato, salutandoli presso la struttura “Albatros” di Quarto. I campi, che per i minorenni andranno avanti fino a domani e per i maggiorenni fino al 24 luglio rappresentano una occasione che il Csv Napoli ha messo a disposizione dei giovani per conoscere e approfondire il mondo del volontariato e delle associazioni, presentando loro un nuovo modo di interagire, vivere e confrontarsi in un ottica di condivisione e di ascolto reciproco.

Ogni giorno viene svolta un’attività in un settore di volontariato, dai minori all’ambiente, dalla disabilità alla promozione dei diritti.

Autogestione, responsabilizzazione, condivisione, cura reciproca sono concetti che accompagnano i ragazzi durante la loro esperienza, che così recepiscono i valori della solidarietà e si informano sulle modalità di gestione delle organizzazioni di volontariato.

I campi di orientamento si stanno svolgendo grazie al fondamentale apporto delle associazioni coinvolte: Le Tribù, la Roccia, Univoc, La Bottega dei semplici pensieri, Vola (volontari lotta all’Aids), Nav, Pro handicap

“Abbiamo constatato che i ragazzi stanno vivendo una esperienza bellissima, formativa e coinvolgente. Siamo soddisfatti del lavoro svolto e del messaggio lasciato alle nuove generazioni, che in questo modo si avvicinano al volontariato e recepiscono i valori della solidarietà, dell’integrazione e del rispetto per gli altri”, spiega il presidente del Csv Napoli Nicola Caprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *