Pizzaioli Magnànimi, consegnato il ricavato della campagna solidale

NAPOLI- Ilaria, Cristian, Maria Rosaria, Ciro e Carmine sono solo alcuni dei 47 bambini che per un giorno si sono improvvisati baby pizzaioli per un progetto all’insegna della solidarietà. La Casa dei Cristallini ha aperto infatti le sue porte ai maestri pizzaioli che hanno sostenuto il progetto “Magnà” destinato ai bimbi dell’associazione del Rione Sanità. Nella sede di vicoletto Cristallini sono stati illustrati i risultati della raccolta fondi presentata, ad ottobre scorso, ad Host 2017. Per il 2018 si concluderà dunque, “PizzaioliMAGNA’nimi”, l’iniziativa benefica promossa dalla Inpact in collaborazione con la giornalista enogastronomica Monica Piscitelli, ponte creativo tra il settore food e il quartiere, a favore dell’associazione che si occupa di minori e famiglie nella parte più interna della Sanità.
Il 18 dicembre si è svolto uno speciale “Mani in pasta” dei piccoli designers di “Magnà. Gli ingredienti Giusti”, laboratorio di disegno  alimentare della Casa dei Cristallini che i 30 “PizzaioliMAGNA’nimi” di tutta Italia hanno contribuito a finanziare. Così si è festeggiata, in vista del Natale, la consegna del ricavato che ha permesso di finanziare il laboratorio. «Il settore food ci sta dando negli ultimi tempi una grossa mano per sostenere le attività pomeridiane della Casa – dice la vice presidente Gina Bonsangue -. I materiali di cancelleria, le merende sane, le uscite, il corso di inglese e così via. Siamo felici che i “PizzaioliMAGNA’nimi” ci abbiamo dedicato il loro tempo e che i cartoni disegnati dai nostri bambini abbiano girato tutta l’Italia con questa iniziativa».
“Magnà”, ideato da Assunta D’Urzo e Mary Cinque, è un laboratorio di disegno del cibo della Casa dei Cristallini che propone anche la preparazione di merende per bambini dai 6 ai 10 anni fatte con ingredienti di stagione. Dai disegni dei piccoli ospiti della Casa – guidata da Gina Bonsangue – nasce, grazie all’aiuto di creativi professionisti, come Monica Piscitelli e dell’art director Ilaria Grimaldi, una linea bella ed elegante di prodotti per la ristorazione e l’agroalimentare. Sono nati così i piatti da pizza per Ciro Oliva, la cartolina augurale per Da Umberto, il box pizza per Michele I Condurro, il packaging per la torta di Mennella, l’immagine coordinata delle Donne del Vino della Campania per Vitigno Italia 2016, le degustazioni con Ais Napoli e Wine and the city e tanti altri. Al progetto hanno contribuito Giulio Rega della pizzeria Santa Lucia di Paullo, Vincenzo Di Prisco della pizzeria Palazzo Vialdo di Torre del Greco e Ciro Coppola della pizzeria Napul’è di Milano, Como e Sesto san Giovanni. A dare il loro sostegno anche Guglielmo, Enrico e Valerio Vuolo della pizzeria Fratelli Vuolo di Casalnuovo. Mentre ad impastare le pizze con i bambini della Casa dei Cristallini sono stati Marco Basile della pizzeria ‘A Pummarulella di Varcaturo, Salvatore Santucci della pizzeria Ammaccamm con l’imprenditore Nicola Taglialatela del Gruppo Peperino, Enzo De Paolis in rappresentanza del pizzaiolo Valentino Libro della pizzeria Libro’s di Aversa e Marano. Ad organizzare la raccolta fondi insieme a Piscitelli c’era Fabio Ditto di Inpact srl in rappresentanza di Diego Rubino.
 di Giuliana Covella
IMG-20171218-WA0068 IMG-20171218-WA0071 IMG-20171218-WA0072 IMG-20171218-WA0074 IMG-20171218-WA0076 IMG-20171218-WA0065 IMG-20171218-WA0067

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *