Napoli, i monumenti si tingono di blu in occasione della giornata di consapevolezza sull’autismo

MASCHIONAPOLI- Oggi si celebra la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo istituita dall’Onu nel 2007 per sensibilizzare su una sindrome che compromette l’interazione sociale e la comunicazione, inficiando il comportamento, gli interessi e le attività di chi ne è colpito e di chi gli sta vicino. Molte città in tutto il mondo organizzeranno eventi di sensibilizzazione e aderiranno alla campagna nazionale “Light it up blue” illuminando di blu i principali monumenti. In Italia la giornata mondiale dedicata all’autismo arriva alla vigilia della nuova legge sull’autismo: in tutto sono 4 articoli che mirano a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l’inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico. Il testo, approvato in sede deliberante in Commissione igiene e sanità del Senato, è pronto a passare alla Camera per il varo definitivo.

LA PATOLOGIA- L’autismo e gli altri disturbi dello spettro autistico (ASD) sono patologie del neurosviluppo caratterizzate da un funzionamento mentale atipico che tende a perdurare per tutta la vita. I bambini e le persone che ne soffrono sono spesso chiusi, isolati in un loro mondo con una grande difficoltà nell’interagire con gli altri, nel comunicare in modo adeguato. La diagnosi dell’autismo non è immediata, non c’è alcun difetto fisico che si possa individuare a occhio né un problema di salute evidente da curare. Secondo recenti stime, in Italia, si confrontano quotidianamente con problemi legati all’autismo circa 400mila famiglie, ma ricavare dati precisi su questa realtà composita non è semplice, data la sua ampia varietà, che può portare fino alla completa non autosufficienza.

LE INIZIATIVE- Di autismo e delle possibilità di incrementare l’autonomia delle persone che ne sono affette si parlerà questo pomeriggio a Napoli nell’ “Aula Pediatria” dell’A.O.U. Federico II, nel corso dell’incontro intitolato “AppliChiAAmo il cuore” promosso dal Dipartimento di Scienze mediche traslazionali dell’Università degli studi di Napoli Federico II, da Autism Aid onlus e Rotaract Club Napoli Posillipo, in collaborazione con Istituto Banco di Napoli Fondazione, Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli, Fondazione Il Girasole onlus, Best Buddies Italia, Giffas onlus, Fish Campania, Needius s.r.l. L’iniziativa, che vede il coinvolgimento di molte realtà sia del mondo no profit che di quello profit, mira alla divulgazione del tema dell’autismo e all’illustrazione di tecniche e strategie che consentono alle persone autistiche di gestire appropriatamente una difficile e complessa quotidianità. Incrementare le abilità, l’autonomia e la comunicazione presenti in ogni individuo con autismo, indipendentemente dal suo livello di funzionamento, significa migliorare non solo la sua qualità di vita ma anche quella del proprio nucleo familiare. In serata poi le Torri del Maschio Angioino e l’arco di Porta Capuana si illumineranno di blu per sensibilizzare la cittadinanza su questa patologia e lanciare un un segnale di apertura e accoglienza. Per saperne di più sulla campagna “Light it up blue” è possibile consultare il sito www.autismspeaks.org.

di Valeria Rega

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *