Dal Vesuvio al cuore dell’Africa, il Don Orione in campo per finanziare le missioni

donorioneNAPOLI – Concerti, spettacoli ed ora anche un calendario per raccogliere fondi da destinare alle Missioni in Africa. Sono le iniziative messe in campo dal Centro Don Orione di Ercolano per finanziare le attività delle Missioni Orionine in Africa, dove in quattro nazioni vengono seguite numerose strutture per garantire assistenza sanitaria e riabilitazione per centinaia di migliaia di persone che vivono in alcuni del territori più poveri del pianeta. La novità assoluta di questo fine 2014 è stata la realizzazione di un calendario che raccoglie foto scattate dai volontari nei centri medici di Togo, Burkina Faso, Mozambico e Madagascar.

Il progetto del calendario, fortemente voluto dal direttore del Don Orione di Ercolano don Alberto Alfarano (autore anche di alcuni scatti inclusi nel calendario) e curato da Danusca Palomba, nasce dalla volontà di garantire un’assistenza sempre migliore agli abitanti di zone fortemente disagiate: «Un euro e 50 centesimi riescono a coprire le spese di un parto, 50 centesimi una visita specialistica: quelli che a noi possono sembrare piccoli gesti, in quelle parti del mondo possono salvare vite umane – dice Danusca Palomba, fisioterapista che è stata più volte impegnata in Africa in attività di supporto alle Missione Orionine – Nel 2015 uno dei nostri obiettivi prioritari sarà potenziare il reparto maternità di Tampellin in Burkina Faso, dove occorrono attrezzature per assistere madri e bambini in caso di parti prematuri per i quali in quella zona la mortalità è ancora molto alta».

Il Centro Don Orione di Ercolano è da anni operativo nell’Africa Subsahariana nella gestione e nella formazione del personale locale che si occupa delle strutture mediche e riabilitative. Oltre al centro neonatale di Tampellin in Burkina Faso, a Bombuaka in Togo la Missione Orionina gestisce una casa di accoglienza e riabilitazione per i degenti del locale ospedale di ortopedia chirurgica. A Maputo – in Mozambico – è attivo un centro per disabili ed una scuola per formare personale del luogo alle tecniche di riabilitazione, mentre in Madagascar il Don Orione segue due centri, di cui uno nella capitale Antananarivo dove viene gestito un ambulatorio riabilitativo.

Nei mesi scorsi, nell’auditorium del Don Orione di via Vesuvio a Ercolano sono stati realizzati spettacoli di beneficenza che hanno visto protagonisti – tra gli altri – l’attrice Pamela Villoresi e band di percussionisti africani. Già si pensa, tuttavia, agli eventi del 2015 ed, in particolare, una serata che vedrà salire sul palco il chitarrista Antonio Onorato, Tullio De Piscopo e l’attore Enzo De Caro.

 

di Francesco Catalano

PER SAPERNE DI PIU’
Info e contatti all’indirizzo email urp.ercolano@donorione.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *