Il riscatto di Antonio: la battaglia contro la Sla raccontata in un libro

Layout 1NAPOLI – «Non posso più camminare, ma questo libro sta sostituendo le mie gambe. Alla fine ho vinto io. Quando ho affrontato la malattia, ho iniziato a vincerla. Senza la Sla non avrei avuto il coraggio di leggermi dentro. Ognuno ha un leone dentro, ognuno ha la sua gabbia. La mia e’ la Sla, a voi potrebbe essere la  depressione, la paura di vivere. Bisogna vincere le nostre paure». Antonio Tessitore, 37 anni, affetto da sclerosi laterale amiotrofica da quando aveva 26 anni, comunica grazie a un computer. Ha deciso di mettere la sua esperienza nero su bianco, per coltivare la speranza, pubblicando il libro “Ogni volta che chiudo gli occhi. Sogni e incubi di un leone nella gabbia della Sla”, scritto con il giornalista Pietro Cuccaro per Pironti editore. Il volume è stato presentato nella Camera di Commercio di Napoli dagli autori alla presenza, tra gli altri, del Presidente cella Regione Campania, Stefano Caldoro, e del presidente cella Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni, con i giornalisti Antonello Perillo e Massimiliano di Leva.

Antonio ha voglia di vivere con dignita’ una malattia che lo ha costretto su una sedie a rotelle, con l’aiuto di supporti tecnologi per respirare e comunicare con il mondo esterno. La malattia è una “sentenza”, non una semplice diagnosi, ma continua il suo impegno sociale: Antonio e’ presidente della sezione Aisla Napoli-Caserta. «Sono stato le mani di Antonio perché non poteva ticchettare sulla tastiera», ha aggiunto Pietro Cuccaro. «Ha misurato la sua dignità con la Sla, di fronte a questo, i nostri problemi diventano minuscoli. Questo è un libro sulla vita».  «Antonio ci ha spiegato come affrontare la malattia, la bestia – ha sottolineato il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro – . Ci ha indirizzato, ci ha fatto conoscere le migliori tecnologie e come superare le difficoltà.  Ha fatto un’attivita’ per gli altri, vivendo la malattia in prima persona. Per noi e’ un insegnamento continuo. Dopo l’evento mediatico delle secchiate gelate di quest’estate e’ giusto diffondere questo volume e il messaggio che lancia».

«Forza Antonio». Sono le parole di incoraggiamento di Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli, in occasione della presentazione del volume. «Nella casa delle imprese – continua Maddaloni  – si possono coniugare i valori  imprenditoriali con iniziative di solidarietà. Abbiamo fatto una piccola raccolta fondi per comprare questo volume, perche’ il libro di Antonio deve essere letto da tutti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *