Come salvare il creato? Si parte dai rifiuti

sepe00NAPOLI. Coniugare lo sviluppo ambientale con la creazione di nuove possibilità di occupazione per fasce deboli della popolazione nel pieno rispetto del territorio circostante. E’ lo spirito della Cooperativa Sociale ONLUS “Ambiente Solidale” scelta dal cardinale Crescenzio Sepe per celebrare la nona Giornata per la custodia del creato. All”iniziativa,  “Educare alla custodia del creato, per sanare la salute dei nostri paesi e delle nostre città”,  sono intervenuti Don Tonino Palmese, vicario episcopale dell’arcidiocesi di Napoli – Settore Carità e Pastorale Sociale; Antonio Mattone, direttore Ufficio Pastorale del Lavoro; Raffaele Del Giudice, presidente di Asia Napoli SPA; Antonio Capece presidente della cooperativa sociale Ambiente Solidale. «Un obiettivo complesso che trova la sua piena realizzazione nella cooperativa sociale Ambiente Solidale – spiega Antonio Capece -. Una realtà che opera nel settore della raccolta e del trasporto di rifiuti speciali, riuscendo da un lato, a trasformare i rifiuti in risorsa, e dall’altro, a dare una seconda possibilità a persone abitualmente escluse dal mercato che così vengono reintegrate nel tessuto sociale».

All’interno della cooperativa, di fatto, l’attività lavorativa non ha un semplice significato di produzione, ma anche di educazione diventando l’imprescindibile punto di partenza per un percorso di crescita umana e sociale, fondamentale per modificare stili di vita che attualmente danneggiano il nostro pianeta. Annunciato per l’occasione da Don Tonino Palmese, Vicario episcopale dell’arcidiocesi di Napoli, il lancio di una nuova collaborazione che consentirà alla cooperativa di avviare delle raccolte differenziate presso le parrocchie della Diocesi di Napoli. «L’idea è far divenire le nostre realtà dei luoghi in cui dove si raccoglie e si ricicla si riesce a favorire la promozione della vita e della dignità delle persone»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *